ROMA

Roma, De Rossi: "Questi ragazzi hanno un cuore gigante, ora al lavoro per tornare tra le top 4"

Il tecnico giallorosso dopo il match col Genoa: "Mercato? Ho mille nomi in mente, ma dovrò confrontarmi con la società"

  • A
  • A
  • A

Daniele De Rossi si gode il sesto posto conquistato aritmeticamente dalla sua Roma e guarda già alla prossima stagione, senza badare troppo ai possibili scenari Champions: "Questi ragazzi hanno un cuore gigante, abbiamo trovato il gol del campione dopo essere andati sotto in dieci - le sue parole a Dazn -. Provare a trattenere Lukaku? Io farò di tutto per rendere questa squadra migliore, come fanno tutti gli allenatori. Naturalmente ci sono paletti da rispettare, non ne abbiamo ancora parlato nel dettaglio, ma faremo in modo di rendere la Roma una squadra da piazzamenti di alto livello. Io penso che come valori dobbiamo arrivare tra le prime quattro, anche se non è mai facile né dovuto. Ci sono tante squadre forti, ma noi dobbiamo lavorare per stare nelle prime quattro, per tornare a essere quella squadra lì".

Inevitabile dunque parlare di mercato: "Profili? Ne ho mille in mente di nomi, ma in queste ultime settimane ho avuto parecchio da fare... Sicuramente un po' di scouting l'ho fatto, però ora arriverà un ds con cui confrontarmi. Io ho chiare in testa le caratteristiche che ci mancano e che andranno inserite. Questa è una rosa forte, però per esempio ha pochi giocatori che dribblano e pochi giocatori di gamba sugli esterni. Molto dipenderà anche da chi rimarrà e chi uscirà".

Si è poi parlato anche dall'andamento della partita col Genoa: "Ultimamente avevamo subito troppi contropiedi e troppe ripartenze, oggi abbiamo cercato di rimanere più corti e compatti, abbiamo tirato 100 volte dal limite senza prendere la porta, abbiamo giocato una partita tesa e tosta, contro una squadra che ha dato tutto e che ha giocato la partita della volta. Questa cosa mi è piaciuta molto, significa che anche in Italia stiamo crescendo da questo punto di vista".

Infine un commento sul cambio di Dybala: "Nessun infortunio. L'ho levato solo per un discorso tattico, mi serviva un giocatore con qualche centimetro in più e ho messo Kristensen".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti