VERONA-EMPOLI 1-1

Serie A, Verona-Empoli 1-1: Stojanovic in extremis risponde a Gaich e gela il Bentegodi

La squadra di Bocchetti viene riacciuffata nel recupero e spreca un match point salvezza

  • A
  • A
  • A

Pareggio amarissimo per il Verona che nel lunch match della 37esima giornata di Serie A si fa recuperare in pieno recupero dall’Empoli e manca così il sorpasso sullo Spezia, rimanendo al terzultimo posto a quota 31, a pari punti con i liguri, al momento salvi. Partita aperta con Ngonge scatenato ma impreciso e Cambiaghi a spaventare il Bentegodi. L’Hellas la sblocca nella ripresa Gaich, a segno in tap-in, Stojanovic pareggia al 96’ siglando l'1.1 finale.

LA PARTITA
Pari beffa per l’Hellas Verona, che in casa impatta 1-1 contro l’Empoli. Sono i toscani a gestire il pallone in avvio, con l’Hellas che aspetta bassa e prova a ripartire saltando il centrocampo per innescare la fisicità di Djuric e la velocità di Ngonge. L’ex Groningen è scatenato: prima salta secco due difensori e entra in area, strozzando troppo il suo destro, poi invece trova la risposta di piede di Vicario. Con il passare dei minuti reagiscono gli ospiti, che spaventano il Bentegodi con l’inserimento di Cacace, fermato da Montipò in uscita, e con il colpo di testa di Fazzini, alto. I veneti concedono il palleggio agli avversari e si affidano soprattutto a ripartenze e calci piazzati, con il solito Ngonge che ha un’altra buona occasione di testa, ma colpisce troppo debolmente. La partita prosegue aperta: Djuric lavora bene di sponda per il compagno belga, che non inquadra ancora la porta, nell’azione successiva Cambiaghi semina un avversario in velocità ma calcio oltre la traversa. Vicario è invece decisivo sul colpo di testa di Ngonge, che sul finale di tempo sovrasta un avversario ma trova l’intervento del portiere dell’Empoli. 

Nella ripresa sale il pressing del Verona, ma la prima occasione è della squadra di Zanetti: calcio di punizione tagliato e inserimento di Ebuehi, che smarcato a centro area manda alto di testa. Al 61’ però l’Hellas va in vantaggio: tiro dalla distanza di Ngonge, parata di Vicario e ribattuta vincente di Gaich, che appena entrato firma il suo secondo gol in campionato. Dopo aver sbloccato il match i padroni di casa non abbassano il baricentro, prendono coraggio e chiudono l’Empoli nella propria metà campo. La reazione toscana passa ancora una volta per i piedi di Cambiaghi, che ci prova a giro ma non trova di poco l’incrocio dei pali. Pochi minuti e l’Hellas sfiora il raddoppio con Gaich, che si inserisce bene in area ma calcia largo. In pieno recupero però, al 96’, arriva il pari dell’Empoli, con Stojanovic che si inserisce in area e di potenza buca Montipò sul palo lontano. Finisce quindi 1-1: l’Hellas fallisce il sorpasso sullo Spezia rimanendo al terzultimo posto e salendo a quota 31, a pari punti con i liguri, che in questo sarebbero salvi. Si deciderà tutto all’ultima giornata quindi, quando il Verona farà visita al Milan, mentre lo Spezia affronterà la Roma all’Olimpico.

LE PAGELLE

Ngonge 6.5: Scatenato in avvio e ispirato nel dribbling: è il più pericoloso dei suoi ma pecca di cattiveria e precisione sotto porta.

Gaich 7: Fisicità e istinto da rapace d’area: entra e segna al primo pallone toccato un gol pesantissimo per la corsa salvezza dell’Hellas.

Stojanovic 7: Entra e dà nuova forza agli attacchi dell’Empoli: prima impegna Montipò dalla distanza e poi pareggia i conti in pieno recupero.

Cambiaghi 6.5: Continua la crescita del talento di scuola Atalanta: si abbassa a giocare il pallone e lega la manovra dell’Empoli. Le azioni pericolose dei toscani passano tutte dai suoi piedi.

IL TABELLINO
VERONA-EMPOLI 1-1

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò 6; Magnani 6, Hien 6, Cabal 5.5 (1’ st Ceccherini 6); Terracciano 5.5 (14’ st Faraoni 6), Sulemana 6, Veloso 5.5 (14’ Gaich 7), Depaoli 6; Ngonge 6.5 (37’ st Coppola sv), Tameze 6 (30’ st Abildgaard 6); Djuric 6. A disp. Perilli, Berardi, Zeefuik, Cazzadori, Hrustic, Joselito, Braaf, Verdi, Kallon, Cissè. All. Zaffaroni

Empoli (4-2-3-1): Vicario 6; Ebuehi 5.5 (32’ st Stojanovic 7), Ismajili 6, Luperto 5.5, Cacace 6; Grassi 5.5, Haas 5.5 (21’ st Henderson 6); Akpa Akpro 6 (32’ Vignato 6), Fazzini 6 (11’ st Destro 6), Cambiaghi 6.5; Piccoli 5.5 (11’ st Satriano 6). A disp. Ujkani, Perisan, Walukiewicz, Tonelli, Angori, Ignacchiti, Pjaca. All. Zanetti

Arbitro: Chiffi
Marcatori: 61’ Gaich (V), 96’ Stojanovic (E)
Ammoniti: Cabal (V), Veloso (V), Gaich (V), Ceccherini (V)

LE STATISTICHE DI VERONA-EMPOLI
Il Verona è la squadra che in questo campionato ha perso più punti da situazione di vantaggio (26).
Il gol dell’Empoli, arrivato dopo 95 minuti e 26 secondi, è stato il più tardivo per i toscani in Serie A dal 2004/05 (da quando il dato è disponibile).
Cyril Ngonge ha tentato sei conclusioni in questa partita, il massimo per un giocatore dell'Hellas Verona in questa stagione di Serie A.
Con due gol in 15 presenze Adolfo Gaich ha eguagliato quanto fatto nell'ultimo campionato di Serie A disputato (due reti in 15 partite con il Benevento nel 2020/21).
Adolfo Gaich ha segnato 112 secondi dopo il suo ingresso sul terreno di gioco.
Entrambi i gol di Adolfo Gaich in questo campionato sono arrivati da subentrato.
Quattro delle ultime otto reti del Verona in Serie A sono state segnate da giocatori subentrati.
Quella di oggi è stata la gara numero 150 con la maglia del Verona per Davide Faraoni, considerando tutte le competizioni.
L'Empoli non ha segnato nel primo tempo in 24 partite in questo campionato, meno solamente di Sampdoria e Cremonese (26).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti