PARMA-ROMA 2-0

Serie A, Parma-Roma 2-0: Sprocati e Cornelius puniscono Fonseca

Al Tardini la squadra di D'Aversa vince e spedisce i giallorossi al sesto posto in classifica

  • A
  • A
  • A

Dopo la beffa in Europa, la Roma cade anche in campionato. Al Tardini gli uomini di Fonseca perdono 2-0 col Parma e arretrano in classifica, finendo al sesto posto. Nel primo tempo gara tattica ed equilibrata, con i ducali più pericolosi. Nella ripresa una punizione di Kolarov si stampa sul palo Sepe salva il risultato sul tap-in di Pastore, poi Sprocati (68') e Cornelius (93') decidono il match. 

LA PARTITA

Tardini amaro per la Roma. Dopo le fatiche europee, la banda di Fonseca cade anche a Parma e cede il terzo posto alla Lazio, arretrando in classifica. Un brutto stop per i giallorossi, apparsi stanchi, disordinati e con poche idee. E ora anche fuori dalla zona Champions. Colpa di un tour de force che, con la squadra ancora in emergenza, comincia a mostrare qualche segno di cedimento sul piano della tenuta fisica e mentale. Problemi che la condizione più brillante del Parma ha evidenziato in termini di rendimento e di risultato. Al Tardini i gialloblù hanno sfoggiato infatti una prova concreta sotto tutti i punti di vista, sfruttando al massimo le qualità di una squadra costruita per far male in contropiede e dare fastidio a tutti. Big comprese. 

A Parma il primo tempo è una partita a scacchi, con uno schema tattico preciso e poche variazioni sul tema. Con Florenzi ancora in panchina, Spinazzola sulla destra e Pastore trequartista, la Roma inizia al trotto, concentrandosi sul possesso e manovrando sugli esterni. Con Gervinho e Kulusevski in appoggio a Cornelius, i padroni di casa invece puntano tutto sulle incursioni di Kucka e sulle ripartenze. Attenti nelle chiusure e precisi negli appoggi, i giallorossi controllano bene il traffico in mediana con Veretout e Mancini e spingono manovrando con ordine. In tandem con Spinazzola e Pastore, Zaniolo prova a fare la differenza sulla destra, ma non sfonda. Fazio fallisce il bersaglio grosso di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato, poi è il Parma a crescere e ad affacciarsi dalle parti di Pau Lopez. Servito da Gagliolo, Gervinho ha due chance per colpire ma sbaglia mira, poi Cornelius sfiora il vantaggio con un destro velenoso. Occasioni che interrompono il possesso giallorosso e tengono vivo il match. A buon ritmo, la squadra di Fonseca cerca con insistenza gli esterni, ma sbatte contro la difesa gialloblù, concedendo invece campo al contropiede e alle verticalizzazioni del Parma. Cornelius sbaglia tutto in area dopo una bella invenzione di Kulusevski, poi sul finire del primo tempo Gagliolo e Sprocati testano i riflessi di Pau Lopez.

A caccia di dinamismo e soluzioni, nella ripresa Fonseca passa al 4-1-3-2 con Mancini davanti alla difesa e Kluivert in attacco con Dzeko. Ma è sui calci piazzati che i giallorossi sono più pericolosi. Kolarov centra il palo su punizione, poi Sepe si supera sul tapin a botta sicura di Pastore. Due lampi che aprono gli spazi e infiammano la gara. Con le squadre lunghe e meno tatticismi, la partita si trasforma in un serrato botta e risposta. Con Veretout ovunque, da una parte ci prova Pastore a rompere l'equilibrio, ma sono i padroni di casa a colpire con Sprocati, bravo a girare in porta un assist perfetto di Gagliolo. Gol che gela la Roma e dà coraggio al Parma, subito vicino al raddoppio con Cornelius e Kulusevski. Zaniolo e Under cercano di reagire, ma Sepe è attento e non si passa. A caccia del pari, nel finale i giallorossi poi vanno all-in e attaccano a testa bassa. Ma è ancora la banda di D'Aversa, dopo un tentativo di Kulusevski, ad affondare nuovamente il colpo con Cornelius, bravo a freddare Pau Lopez in contropiede e a chiudere i conti. Al Tardini è festa grande per il Parma. Per la Roma invece è una sconfitta pesante per la classifica. 

LE PAGELLE

Sprocati 6,5: entra al posto di Gervinho e dà solidità all'attacco. Firma il gol che sblocca la gara con una zampata vincente e fortunata
Cornelius 7: D'Aversa lo piazza a fare la boa e in questo senso il rendimento è buono. Quando c'è da lottare e far salire la squadra è perfetto, quando serve giocare di fino gli manca ancora qualcosa. Mette la firma sulla gara nel recupero
Gagliolo 6,5: dalla sua parte prima tiene basso Spinazzola, poi Santon, attaccando la profondità con continuità. Dalle sue incursioni arrivano le chance più importanti del Parma. Compreso l'assist per Sprocati
Sepe 7: la parata sul tap-in di Pastore dopo il palo di Kolarov salva il risultato e tiene il Parma a galla. Attento e preciso anche su Under e in altre occasioni
Smalling 6,5: fisico e senso della posizione. Preciso e ordinato in fase di chiusura, sempre pronto ad avviare la manovra da dietro. Risorsa preziosa sulle palle alte
Zaniolo 6: prova a far valere il fisico, ma non riesce a sfondare. Più pericoloso quando agisce partendo lontano dall'area del Parma. E' l'unico a provarci fino alla fine 
Dzeko 5: lento e poco ispirato. Le fatiche europee pesano sul rendimento fisico e mentale. Prova a fare la sponda e ad arretrare, ma si muove poco e la Roma davanti non punge
Santon 5: entra al posto di Spinazzola dopo 25', ma non riesce a trovare la posizione giusta né per spingere, né per difendere. Dalla sua parte Gagliolo ha vita facile e anche i compagni lo riprendono


IL TABELLINO

PARMA-ROMA 2-0
Parma (4-3-3): Sepe 7; Darmian 6, Iacoponi 6,5, Dermaku 6,5, Gagliolo 6,5 (38' st Bruno Alves sv); Kucka 6,5, Scozzarella 6 (26' st Barillà 6), Hernani 6; Kulusevski 6,5, Cornelius 7, Gervinho 6 (45' Sprocati 6,5).
A disp.: Colombi, Alastra, Brugman, Laurini, Camara, Adorante, Pezzella. All.: D'Aversa 6,5
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez 6, Spinazzola 5,5 (26' Santon 5), Smalling 6,5, Fazio 5,5, Kolarov 6; Veretout 6,5, Mancini 5,5; Zaniolo 6, Pastore 5,5 (20' st Under 6), Kluivert 6, Dzeko 5.
A disp.: Fuzato, Mirante, Juan Jesus, Perotti, Florenzi, Diawara, Antonucci, Calafiori. All.: Fonseca 5
Arbitro: Fabbri
Marcatori: 23' st Sprocati (P), 48' st Cornelius (P)
Ammoniti: Scozzarella, Barillà, Hernani (P); Zaniolo, Kluivert (R)
Espulsi: -


LE STATISTICHE

•    Il Parma ha vinto quattro delle ultime cinque gare casalinghe di Serie A, nelle precedenti sette aveva ottenuto appena un successo.
•    La Roma interrompe una serie di nove trasferte consecutive senza sconfitte in Serie A; l’ultima gara esterna persa nella competizione prima di questa era stata contro la SPAL, 1-2 con Ranieri in panchina.
•    Con il gol di Mattia Sprocati, sono cinque le reti del Parma realizzate da giocatori subentrati in questa Serie A, meno solo dell'Atalanta (sei).
•    Andreas Cornelius ha segnato cinque gol in otto presenze di Serie A con il Parma; ne aveva segnati sei in 43 presenze di campionato tra Bordeaux e Atalanta.
•    Il Parma non otteneva un successo contro la Roma in Serie A da ottobre 2012 – 3-2 in quell’occasione.
•    Sono 17 i punti in classifica del Parma in questa Serie A, esattamente gli stessi ottenuti nello scorso campionato dopo le prime 12 giornate.
•    La Roma perde due gare di fila in tutte le competizioni per la prima volta sotto la gestione Fonseca.
•    In ciascuna delle due sconfitte della Roma in questa Serie A, i giallorossi hanno subito un gol al 90°.
•    Entrambe le reti di Mattia Sprocati in Serie A sono arrivate contro squadre della capitale (la prima contro la Lazio, lo scorso aprile), in entrambe le occasioni da subentrato.
•    Andreas Cornelius è andato in gol in ciascuna delle due gare da titolare in Serie A contro la Roma.
•    Aleksandar Kolarov è il sesto giocatore differente della Roma ad aver colpito un legno in questa Serie A (sette complessivi per i giallorossi).
•    50ª gara consecutiva per Simone Iacoponi in Serie A: è l'unico giocatore di movimento in campo in tutte le gare a partire dall’inizio dello scorso campionato.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments