L'INTERVISTA

Rangnick, messaggi alla Roma: "Grandi tradizioni ma non vince da troppo tempo"

Torna a parlare l'allenatore-manager tedesco che, dopo aver visto sfuggire l'approdo al Milan, potrebbe trovare posto nella nuova società giallorossa

  • A
  • A
  • A

L'obiettivo di Friedkin è quello di puntare su un direttore sportivo, o responsabile dell'area tecnica, di grande esperienza e personalità. Si era parlato di sondaggi con Paratici e Ausilio, per esempio, e anche di possibili piste che portano all'estero. Una è quella legata a Victor Orta, l'artefice, con Bielsa, del miracolo Leeds, l'altra chiama in causa Ralf Rangnick, scottato dal mancato arrivo al Milan dopo mesi di colloqui con la dirigenza rossonera. 

In un intervista al Corriere della sera il professore tedesco fa capire, tra le righe, che un'esperienza nella Capitale non gli dispiacerebbe di certo: "Roma è una metropoli mondiale e la Roma è un club di tradizione europea, che ha vinto l'ultimo dei suoi scudetti 20 anni fa e l'ultimo trofeo 12 anni fa, la Coppa Italia. Sarà interessante vedere come i nuovi proprietari Dan e Ryan Friedkin, imprenditori di successo, cercheranno di rimettere la Roma sulla strada del successo". Non è difficile immaginare che lui qualche idea ce l'avrebbe... 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments