QUALIFICAZIONI MONDIALI

Qualificazioni Mondiali 2022: Arthur-gol, vola il Brasile. Argentina seconda, Lautaro a segno

Lo juventino apre le marcature nel 2-0 sull'Uruguay, l'attaccante interista sigilla il successo sul Perù di Lapadula

  • A
  • A
  • A

Il Brasile batte l’Uruguay 2-0 nel big match della 4a giornata del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali 2022 e resta in vetta a punteggio pieno: lo juventino Arthur apre le marcature al 33’, Richarlison raddoppia al 45’. Cavani espulso nella ripresa. Vittoria esterna per 2-0 anche per l’Argentina: Nicolas Gonzalez e Lautaro Martinez stendono il Perù (Lapadula titolare). Pareggio infine tra Paraguay e Bolivia: 2-2.

URUGUAY-BRASILE 0-2

Il Brasile si conferma a punteggio pieno dopo quattro partite del girone sudamericano di qualificazione battendo al Centenario di Montevideo un Uruguay sfortunato sin dalla vigilia, costretto a fare a meno di Luis Suarez per la positività di quest’ultimo al coronavirus. Per archiviare la pratica, agli uomini di Tite basta un primo tempo ad alta intensità: al 33’ il gol del vantaggio porta la firma di Arthur, anche se la deviazione di Gimenez è decisiva perché il pallone superi Martin Campana. La Seleçao insiste e raddoppia alla scadere del primo tempo con Richarlison: il giocatore dell’Everton schiaccia di testa in area e batte il portiere avversario su cross preciso dalla tre quarti di sinistra di Renan Lodi. La ripresa si apre con gli uomini di Tabarez più agguerriti, ma ogni velleità di rimonta si stampa contro il legno avversario (traversa di Godin al 48’) e contro il Var, prima decisivo per l’espulsione di Cavani al 71’ (pestone ai danni di Richarlison) e poi per l’annullamento, per fuorigioco, del gol segnato dal fiorentino Caceres al 77’. Finisce quindi con la vittoria dei verdeoro, che chiudono questo strano 2020 con quattro vittorie in altrettanti incontri disputati.

PERÙ-ARGENTINA 0-2

Se al Brasile basta un tempo, all’Argentina di Lionel Scaloni è sufficiente anche meno, mezz'ora circa, per archiviare la pratica Perù e portarsi da sola al secondo posto in classifica, all’inseguimento dei verdeoro. Ad aprire le danze, al 17’, è Nicolas Gonzalez, attaccante in forza allo Stoccarda: bello lo stop di destro in area e il successivo diagonale di sinistro che non lascia scampo a Pedro Gallese. A raddoppiare e, di fatto, a chiudere i conti ci pensa poi Lautaro Martinez: l’interista sfrutta il passaggio in profondità di Leandro Paredes, supera con un dribbling secco il portiere avversario e insacca a porta vuota. Il ritmo del match cala inesorabilmente nella ripresa: al Perù guidato da un argentino, Ricardo Gareca, non basta l’impiego da titolare di Gianluca Lapadula per sbloccare un attacco che finisce senza gol segnati per la seconda partita consecutiva. La vittoria, per l’Argentina, rappresenta l’undicesimo risultato utile di fila (amichevoli comprese). I peruviani, invece, hanno raccolto 5 sconfitte e 2 pareggi dopo la storica vittoria in Brasile del settembre 2019, che resta al momento il loro ultimo successo internazionale.

PARAGUAY-BOLIVIA 2-2

Resta imbattuto, dopo quattro partite, il Paraguay di Eduardo Berizzo, anche se contro la modesta Bolivia (tre sconfitte nelle prime tre) ci si attendeva molto più di un pareggio. Eppure il match inizia bene per la Albirroja, in vantaggio al 19’ grazie a un rigore (trattenuta di Montero sull’ex meteora milanista Gustavo Gomez) trasformato da Angel Romero. La Verde, però, non si perde d’animo e riesce a ribaltare il punteggio nel finale di primo tempo: al 41’ Marcelo Moreno batte Antony Silva con un bel mancino dal limite, quattro minuti dopo è Boris Cespedes a raccogliere al volo una palla vagante in area e a firmare l’1-2. La ripresa è un assedio dei padroni di casa ma bisogna attendere il 72’ per il pareggio: Sanabria entra in area palla al piede ma incespica, il pallone però arriva ad Alejandro Romero che non sbaglia e firma così il 2-2. Finale caotico: ben 12 minuti di recupero a seguito di due lunghe revisioni del Var, la seconda delle quali converte da rosso a giallo i cartellini per il paraguaiano Rojas e il boliviano Saavedra, ma il risultato non cambia più. Il Paraguay sale a 6 punti, primo punticino per la Bolivia.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments