IL BEL GESTO

Premio Fair Play Fifa a Mattia Agnese: salvò la vita a un avversario

Il 17enne giocatore dell'Ospedaletti tra i The Best "Ma non sono un eroe"

  • A
  • A
  • A

Mattia Agnese, 17 anni, ha ricevuto il premio Fifa Fair Play Award 2020 nel corso dei Fifa Awards 2020. Lo scorso 25 gennaio durante una partita di calcio del campionato Allievi tra la Cairese e l'Ospedaletti Calcio il giovane ligure, classe 2003, ha salvato la vita a un suo avversario. Dopo uno scontro in campo, lo ha visto cadere a terra, perdere i sensi e non rialzarsi. Agnese non ha perso tempo, ed esitato un istante e prestandogli i primi soccorsi ha permesso all suo avversario di rimanere in vita.

"Mi è sembrata la cosa più corretta da fare. Non sono un eroe. La mia vita non è cambiata, sono stato sempre lo stesso, faccio le stesse cose. Diventare un calciatore? Mi sto allenando sodo", ha dichiarato nel corso della diretta web mentre veniva insignito del premio da Ruud Gullit. "Sei il mio eroe, il nostro eroe", gli ha detto l'olandese in italiano.

"Siamo orgogliosi ed emozionati - spiega il presidente del suo club, Luca Barbagallo - . Quello che ha fatto Mattia nessuno lo potrà mai dimenticare e siamo fieri che faccia parte della nostra famiglia. Noi puntiamo su certi valori e un gesto come quello compiuto da Mattia rappresenta la vittoria più bella".

Entusiasta anche il presidente della Lega nazionale dilettanti, Cosimo Sibilia: "Sono davvero felice per Mattia Agnese e le sue parole a commento del premio ricevuto mi hanno commosso. Si tratta di un riconoscimento che deve riempire d'orgoglio l'intero movimento della Lega nazionale dilettanti, in quanto conferma l'importanza del calcio di base, capace di trasmettere i valori più autentici dello sport. Proprio come ha fatto Mattia, che sarà dei nostri nel prossimo raduno delle Rappresentative della Lnd".

Agnese era già stato inserito nella Hall of Fame del calcio italiano. Il premio assegnatogli arriva 20 anni dopo quello vinto da Paolo Di Canio, ai tempi in cui giocava in Inghilterra. In Everton-West Ham United, vedendo il portiere avversario a terra, anziché mettere il pallone in rete, lo prese in mano e fermò il gioco.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments