PARLA IL SINDACO

Nuovo San Siro, il sindaco Sala: "I nostalgici se la vedano con le società"

Il Comitato Colibrì chiede un confronto e minaccia il ricorso al Tar come il Comitato Sì Meazza

  • A
  • A
  • A

"Su San Siro ho fatto la mia parte. Non ho ravvisato motivi per non concedere il pubblico interesse, quindi adesso devono essere anche un po' le squadre a convincere i nostalgici oppure chi è contro all'idea ne deve parlare con le squadre più che con me". Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala ha detto la sua a proposito del futuro dello stadio Giuseppe Meazza dopo che si sarà costruito il nuovo impianto come chiedono Inter e Milan. "Io sono un po' in mezzo - ha aggiunto -, però dal mio punto di vista, prima di tutto devo fare rispettare le procedure e queste le abbiamo fatte rispettare".

Il Comitato Colibrì, nato per promuovere la partecipazione dei milanesi nelle scelte dell’amministrazione, è però pronto a dare battaglia: "La città va coinvolta di più perché dalle carte è evidente che le squadre stiano progettando un nuovo quartiere e non solo uno stadio".

"Noi non abbiamo un’opinione sul nuovo stadio: l’analisi dei costi e dei benefici per tutta Milano non è ancora nota" ha sottolineato il presidente Tommaso Goisis. Il comitato è quindi passato all’azione depositando una richiesta ufficiale a Palazzo Marino per dare il via al dibattito pubblico.

Non dovesse essere ascoltata questa richiesta, il Comitato ha reso noto di valutare un ricorso al TAR come già minacciato apertamente dal Comitato Sì Meazza, la cui posizione è nettamente contro l'abbattimento dell'attuale impianto: "Siamo pronti a usare tutti gli strumenti, dal referendum abrogativo e consultivo al ricorso al Tar e alla Corte dei Conti".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti