CRISI NAPOLI

Crisi Napoli, i numeri condannano Ancelotti e i tifosi lo scaricano: "Cacciatelo"

Il tecnico azzurro non vince da sei partite e il Napoli non partiva così male addirittura dal 2011-12

  • A
  • A
  • A

Un altro pareggio. Non il risultato che in casa Napoli speravano di ottenere per uscire dalle settimane forse più difficili della storia recente del club, con i giocatori che si sono ammutinati, la società che valuta multe salate e i risultati che continuano a non arrivare. Nel mirino dei tifosi azzurri, la cui pazienza sembra ormai finita, c'è Carlo Ancelotti, finito sul banco degli imputati dei social: "Cacciatelo", "Ha rovinato una macchina perfetta" alcuni dei commenti lasciati dai tifosi azzurri sul profilo Instagram di Edo De Laurentiis.

Il figlio del presidente del Napoli ha pubblicato un'immagine dalla tribuna del Meazza e nel dopo-gara il suo post è stato letteralmente preso d'assalto dai tifosi azzurri: c'è chi chiede una rifondazione della squadra e chi (in molti) vorrebbe l'esonero immediato di Ancelotti.

Il tecnico di Reggiolo sembra aver perso il timone della sua squadra e i numeri lo condannano: la qualificazione agli ottavi di Champions è ancora possibile, ma il Napoli non vince da 6 partite (da 5 in campionato) e per trovare una striscia peggiore bisogna tornare fino al 2013. Inoltre gli azzurri hanno raccolto solo 20 punti in 13 giornate (avevano fatto così male solo nel 2011-12) e se non tornano alla vittoria in fretta rischiano addirittura di non centrare la qualificazione Champions per la prossima stagione. Un'eventualità che AdL non vuole neanche considerare visto il buco economico che creerebbe. 

Vedi anche Napoli, De Laurentiis pensa di tagliare il 25% degli stipendi dei ribelli napoli Napoli, De Laurentiis pensa di tagliare il 25% degli stipendi dei ribelli

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments