Mondiali femminili, Australia-Italia 1-2: Bonansea all'ultimo respiro, le Azzurre vincono al 95'

Dopo un primo tempo difficile (segna Kerr), le Azzurre crescono e ribaltano la partita con la doppietta della juventina

Mondiali femminili, Australia-Italia 1-2: Bonansea all'ultimo respiro, le Azzurre vincono al 95'

L'Italia comincia con il piede giusto i Mondiali femminili: contro la temuta Australia arriva una splendida vittoria per 2-1, con le Azzurre che rimontano l'iniziale vantaggio firmato da Samantha Kerr (che al 22' si fa parare un rigore da Giuliani, ma ribadisce in rete la respinta). Merito di Barbara Bonansea, che pareggia al 56' e trova il gol vittoria al 95'. Per l'Italia anche due gol annullati per fuorigioco, alla stessa Bonansea e a Sabatino.

L'Italdonne è già magica

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36

Erano vent'anni che l'Italia non disputava una partita a un Mondiale femminile di calcio, ma l'attesa è stata ripagata da una partita fantastica delle ragazze del ct Milena Bertolini, che contro l'Australia regalano tutto ciò che una partita può offrire: la sofferenza iniziale, la scossa, la consapevolezza di poter centrare l'impresa e poi la gioia finale. Il tutto nel nome di una trascinatrice, che non può mancare in una storia del genere: si tratta di Barbara Bonansea, autrice di entrambi i gol azzurri. Con quello della vittoria che arriva al 95' minuti, appena 15 minuti prima del fischio finale di una partita che se anche fosse finita sul pareggio sarebbe stata da applausi per le nostre ragazze.

Australia subito pericolosa a inizio partita, in particolare grazie agli inserimenti della centravanti Kerr. L'Italia però reagisce e si presenta in avanti con Mauro, che effettua il primo tiro delle Azzurre in questi Mondiali. Al 10' la prima, vera, grande emozione: Giugliano premia lo scatto di Bonansea con un grande lancio in profondità e l'attaccante della Juventus anticipa Williams e deposita il pallone in rete. Non è però gol, con il Var che annulla per fuorigioco millimetrico dopo diversi minuti di controlli. Il gol quindi arriva, ma lo segna l'Australia al 22': cross dalla destra, contatto in area tra Gama e Kerr, è rigore. Sul dischetto la stessa Kerr si fa ipnotizzare da Giuliani, poi però è la prima ad arrivare sul pallone e a ribadirlo in rete. Furibonda Laura Giuliani, poco protetta dalla difesa nella circostanza. Reazione dell'Italia affidata a Girelli, ma in realtà è l'Australia a sfiorare il raddoppio due volte con Logarzo, pericolosissima di testa.

Sembra una partita complicatissima da recuperare, e invece nella ripresa è un'altra Italia: le Azzurre si spingono con più convinzione in avanti e trovano il pareggio, sfruttando un'incertezza della retroguardia australiana. Al 56' infatti Polkinghorne si fa rubare palla nella sua trequarti da Bonansea, che punta la porta, rientra sul destro e trova l'angolino opposto. Ultimi venti minuti infuocati: Kerr sfugge a Gama e riporta in vantaggio l'Australia, ma il Var annulla per posizione irregolare. Sempre il Var nega all'Italia un possibile rigore per presunto tocco di mano in area, e viene chiamato di nuovo in causa all'81': Sabatino, in campo da una manciata di minuti, colpisce il palo e poi ribadisce in rete. Ma anche lei è in fuorigioco. Ultimi minuti in apnea, con Giuliani che allontana la pioggia di palloni che piove nella sua area. Poi, quando sembra tutto finito, Cernoia batte una punizione dalla destra e in area sbuca Bonansea, che in mischia colpisce di testa e va in gol. Tutto perfetto, e un'Italia che parte con il piede giusto e dimostra al mondo e a se stessa che in questi Mondiali è pronta a togliersi grandissime soddisfazioni.

LE STATISTICHE

o    L’Italia è imbattuta nelle ultime 10 partite in tutte le competizioni (8V, 2N) – prima di questa striscia aveva perso due dei tre match precedenti.
o    L'Italia è rimasta imbattuta nel mach d'esordio in tutte e 3 le edizioni dei Mondiali disputati (1991, 1999, 2019): due vittorie e un pareggio.
o    L’Australia ha vinto il match d’esordio al Mondiale solo una volta nelle sue sette partecipazioni (1N, 5P), perdendo in tutte le ultime tre edizioni.
o    Il gol dell’italiana Barbara Bonansea (94’ e 39’’) è stato il gol vittoria più tardivo della storia in un match di un Mondiale Femminile (considerando i soli tempi regolamentari di 90 minuti).
o    Il primo gol Barbara Bonansea è stato il primo dell’Italia ai Mondiali dal 1999 (contro il Messico): sono trascorsi 7287 giorni da allora, la striscia più lunga di distanza tra due gol della stessa Nazionale nella storia del torneo.
o    Sam Kerr ha ora segnato 32 gol con la maglia dell’Australia - Solo - Lisa De Vanna (47), Kate Gill (41) e Cheryl Salisbury (38) ne hanno realizzati di più nella storia.
o    L’attaccante australiana Sam Kerr ha ora segnato 24 gol nelle ultime 27 presenze internazionali con l’Australia.
o    Ci sono stati 39 falli nel match tra Italia e Australia, almeno 13 in più di qualsiasi altro match in questo Mondiale finora.

TAGS:
Mondiale Femminile
Italia
Australia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X