SPAGNA

Liga: il Real Madrid vince il derby con l'Atletico e accorcia in classifica

I blancos passano con un gol di Casemiro e una autorete di Oblak

  • A
  • A
  • A

Il big match della 13esima giornata di Liga vede il Real Madrid prevalere 2-0 del derby della capitale spagnola. A Valdebebas gli uomini di Zidane vincono contro l’Atletico e ora vedono più vicina la vetta della classifica, occupata dai colchoneros e lontana solo 3 punti. Casemiro sblocca al 15’ di testa; l’autorete di Oblak (63’), sul tiro di Carvajal, chiude il match. Il Siviglia passa 1-0 a Getafe: autogol di Etxeita e quinto posto conquistato.

REAL MADRID-ATLETICO MADRID 2-0
Se una settimana fa Zinedine Zidane veniva dato a forte rischio esonero, ora può dirsi abbastanza certo di essersi lasciato alle spalle la grave crisi di risultati dentro la quale stava vivendo il Real Madrid e di avere consolidato il proprio posto sulla panchina dei campioni di Spagna. Dopo la qualificazione agli ottavi di Champions League (da prima del girone), i blancos si aggiudicano meritatamente il derby di Madrid e si avvicinano allo stesso Atletico capolista, ora distante solo 3 punti (anche se deve ancora recuperare una gara). Inizio a dir poco veemente dei padroni di casa. Al 10’ Benzema lascia partire un tiro a giro dal limite che centra il palo a dopo una grande deviazione di Oblak. Cinque minuti più tardi, ecco arrivare il vantaggio degli uomini di Zidane: calcio d’angolo dalla destra battuto da Kroos e stacco aereo micidiale sul primo palo di Casemiro, completamente dimenticato nella circostanza da Herrera. Il primo tempo non regala molte altre emozioni, anche se il Real continua a giocare molto bene; l’Atletico, al contrario, fa molta fatica a scuotersi. Simeone effettua tre sostituzioni prima dell’inizio della ripresa, ma quello che non cambia per i colchoneros è l’atteggiamento; almeno nei primi minuti del secondo tempo. Al 55’ Correa rischia tantissimo stendendo Kroos a pochi millimetri dal limite dell’area dell’Atletico. Tuttavia, pochi minuti dopo, gli ospiti sfiorano l’1-1: traversone di Llorente sul secondo palo, Joao Felix non tocca il pallone, arriva Lemar che però, da ottima posizione, colpisce solo l’esterno della rete. La fortuna non è dalla parte della capolista, perché al 63’ le merengues raddoppiano: Carvajal raccoglie dai venticinque metri una respinta della difesa avversaria e lascia partire un missile col destro che prima colpisce in pieno il palo, poi tocca la schiena di Oblak (che era in caduta nel tentativo di respingere la sfera) per terminare infine in rete. Gara chiusa e prima sconfitta in questo campionato per l’Atletico, che resta fermo a 26 punti; il Real sale al momento in terza posizione a quota 23 e riapre la corsa al titolo.

GETAFE-SIVIGLIA 0-1
Il Siviglia torna al successo in Liga, dopo lo sfortunato ko casalingo contro il Real Madrid, e si piazza al quinto posto con 19 punti. La vittoria per 1-0 a Getafe vede la rocambolesca firma di Etxeita: l’ex Athletic Bilbao mette a segno un clamoroso autogol a 9 minuti dalla conclusione quando, su un cross morbido dalla sinistra di Suso, anticipa di testa tutti gli attaccanti della formazione andalusa e spiazza sul secondo palo il suo compagno di squadra Soria, colto completamente alla sprovvista dal gesto tecnico del difensore 33enne. I padroni di casa, dopo una partita in cui si sono resi più volte pericolosi, escono così sconfitti per la seconda gara consecutiva e sprofondano in sestultima posizione a quota 13.

VALENCIA-ATHLETIC BILBAO 2-2
Match divertente al Mestalla, con il Valencia che si salva dal ko nel finale. Al 26’ Soler spiazza Simon su rigore (fallo di Inigo Martinez) e porta in vantaggio i padroni di casa. L’Athletic Bilbao reagisce a inizio ripresa: la squadra di Garitano prima pareggia i conti al 55’, con un tocco sottomisura di Villalibre su traversone di Berchiche, poi ribalta la situazione al 79’ grazie al penalty trasformato da Raúl Garcia (Racic aveva steso Muniain). A 7’ dalla fine, il portiere ospite esce malissimo sulla punizione di Soler dalla sinistra e consente a Vallejo di siglare il definitivo 2-2. Le due squadre salgono a braccetto a 14 punti a metà classifica.

HUESCA-ALAVES 1-0
Dopo le due grandi partite contro Real Madrid e Real Sociedad, contro le quali aveva ottenuto rispettivamente una vittoria e un pareggio, l’Alaves torna sulla terra e cade 1-0 sul campo dell’Huesca ultimo in classifica. Dopo una reta annullata a inizio ripresa dal Var a Okazaki per fuorigioco, i padroni di casa trovano comunque il gol partita al 66’ grazie alla splendida azione personale di Ontiveros sulla sinistra, conclusa poi con un bel destro a giro che supera Pacheco. L’Huesca non è più fanalino di coda da solo, avendo agganciato Osasuna e Levante, mentre l’Alaves conserva appena 3 punti sulla zona retrocessione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments