LA CONFESSIONE

Le confessioni di Bendtner: "Ho perso circa 6 milioni di euro giocando a poker"

Il danese ex Juve: "Una notte a Londra la situazione andò fuori controllo, poteva finire molto male"

  • A
  • A
  • A

La vita di Nicklas Bendtner fuori dal campo continua a far discutere, anche ora che è svincolato da mesi e che sembra essere a un passo dal ritiro. L'ex attaccante di Arsenal e Juventus ha confessato l'ennesima disavventura nel corso di un reality show danese: "Ho giocato molto a poker nella mia vita. Ho giocato spesso anche contro i professionisti, da quando avevo 19 anni - ha raccontato - Quanti soldi ho perso? Difficile quantificare, ma direi circa sei milioni di euro. Non direi che ho avuto un problema con il gioco d'azzardo, sono sempre stato in grado di controllarlo. Tuttavia, una notte a Londra, le cose andarono fuori controllo e sarebbe potuta finire molto male...".

Tra risse con i compagni e multe per guida in stato di ebbrezza, la carriera di Bendtner è stata costellata di episodi controversi e molti, specialmente dalle parti di Torino, lo ricordano più per queste vicende che per quanto messo in mostra sul terreno di gioco. Nel 2018 è stato anche condannato a 50 giorni di carcere dopo aver aggredito un tassista e avergli rotto la mascella

I problemi con il poker, almeno quelli, sembrano comunque essere solo un brutto ricordo: "Dopo quella faccenda di Londra ho giocato solo importi minori - ha spiegato - Ci riunivamo con alcuni amici e mettevamo circa 12 sterline ciascuno per giocare...".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments