LA SPIEGAZIONE

Lazio, Tare spiega il caos tamponi: "La Uefa ha parametri diversi"

Il ds biancoceleste: "Il tampone fatto mezz'ora dopo quello dell'UEFA era negativo per tutti i giocatori"

  • A
  • A
  • A

Cosa è successo con Immobile, Leiva e Strakosha? Igli Tare, direttore sportivo della Lazio, prima del match contro lo Zenit San Pietroburgo in Champions League ha provato a fare chiarezza sul caos venutosi a creare intorno ai tamponi dei tre giocatori biancocelesti, disponibili contro il Torino, ma non per la sfida europea. "Abbiamo fatto dei tamponi regolari la scorsa settimana, abbiamo ricevuto due volte la Procura e abbiamo consegnato tutti i test. Abbiamo rifatto i test venerdì e sabato, erano negativi e domenica hanno giocato. Poi ieri è successa la stessa cosa accaduta una settimana fa con Pereira e quella ancora prima con Hoedt, ci sono valori che vengono considerati in modo diverso. Ci siamo messi a disposizione totale e ora aspettiamo le decisioni finali, siamo in buona fede e su questo non c'è da discutere. Immobile ci sarà con la Juve? Si, pensiamo possa giocare perché il tampone fatto mezz'ora dopo quello dell'UEFA era negativo, così come Leiva e Strakosha. E' un caso simile a quanto accaduto all'Inter con Hakimi".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments