RIVOLUZIONE

La Fifa studia Mondiali ed Europei ogni due anni: ma l'Uefa non ci sta

Fino al 2026 nessun cambiamento, poi via alla rivoluzione. Ma campionati nazionali e coppe europee perderebbero molte date

  • A
  • A
  • A

La Fifa studia una rivoluzione a partire dal 2027: Mondiali ed Europei (oltre agli altri tornei continentali come Coppa d'Africa e Coppa d'Asia) ogni due anni con calendari completamente ripensati ma la Uefa si dice "gravemente preoccupata" visto che il progetto andrebbe a scapito dei campionati nazionali e delle coppe europee per club. La Fifa ribatte: "Aperti a soluzioni migliori per il bene comune".

Getty Images

Lo studio di fattibilità è già partito: Mondiali ed Europei durerebbero 5-6 settimane, con livelli di competitività molto alti. L'obiettivo è approvarlo al congresso Fifa di maggio 2022, anche se fino al 2026 non cambierà nulla visto che a Miami stanno già preparando i Mondiali 2026 tra Usa, Canada e Messico.

A quel punto l'intero calendario calcistico andrebbe cambiato, il piano della Fifa prevede dieci mesi di competizione, uno di vacanze e uno di preparazione fisica. I campionati nazionali partirebbero tra agosto e settembre, solo due pause per le nazionali a ottobre e marzo, a gennaio Mondiale per Club e in estate Mondiali o Europei.

Il problema? Questa organizzazione lascerebbe solo 53 date a campionati nazionali e coppe europee per club, dieci in meno rispetto ad adesso: di qui i dubbi della Uefa (senza contare le eventuali perplessità dei calciatori, che andrebbero incontro a più partite).

UEFA, CEFERIN: "GRAVE PREOCCUPAZIONE"
Il presidente UEFA Aleksander Ceferin ha rivelato "gravi preoccupazioni" sui piani della FIFA per organizzare i Mondiali ogni due anni ed è stupito dalla mancanza di consultazione da parte del presidente Gianni Infantino. È quanto si legge un una lettera dello stesso Ceferin, visionata dall'Associated Press, in risposta a una lettera del direttore esecutivo di Football Supporters Europe Ronan Evain. Ceferin ha sostenuto le preoccupazioni "estremamente valide e importanti" sui potenziali danni causati alle competizioni nazionali e continentali dal raddoppio della frequenza dei Mondiali. "La UEFA e le sue Federazioni nazionali hanno serie riserve e gravi preoccupazioni riguardo ai rapporti sui piani della FIFA", ha scritto Ceferin a Evain nella lettera vista dall'AP.

FIFA: "APERTI A SOLUZIONI MIGLIORI PER BENE COMUNE"
"Non ci sono obiettivi predeterminati e la Fifa ha una mente aperta alla ricerca di soluzioni migliori per il bene comune del gioco". È questa la replica della Fifa, attraverso l'agenzia AP, alla lettera del presidente della UEFA Aleksander Ceferin preoccupato dal progetto di una Coppa del Mondo organizzata ogni due anni invece che ogni quattro.

WENGER: "A FINE STAGIONE SEMPRE UN GRANDE TORNEO"
Arsene Wenger, ex manager dell'Arsenal e ora direttore del settore sviluppo della Fifa, ribadisce a L'Equipe: "L'idea guida è di raggruppare le partite delle nazionali in uno o due periodi dell'anno, in modo che i giocatori non vengano tolti più volte ai club, e poi, a fine stagione, fare in modo che ci sia sempre un torneo di grande richiamo, come i Mondiali o altro".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments