QUI JUVE

Juventus, infortuni e nazionali: è emergenza a centrocampo

Allegri fa la conta: contro la Roma assenti sicuri Rabiot e Morata, Bentancur e gli altri sudamericani rientreranno solo all'antivigilia del match

  • A
  • A
  • A

Per la Juventus inizia una settimana fondamentale, quella che la proietterà verso il triplice appuntamento da brividi Roma-Zenit-Inter. Massimiliano Allegri incrocia le dita in vista delle ultime fatiche internazionali dei suoi e comincia a fare la conta per la sfida di domenica sera allo Stadium contro i giallorossi. Il tecnico livornese dovrà inventarsi qualcosa soprattutto a centrocampo: con Rabiot out per Covid e Arthur non ancora pronto a partire titolare andranno valutate le condizioni al rientro di Bentancur e McKennie (che ha saltato la partita contro Panama per un affaticamento). Intoccabile resta Locatelli.

Getty Images

Al contrario di quanto accaduto col Napoli i sudamericani saranno a disposizione, dato che la sfida con Mourinho è programmata in posticipo. All'uruguayano, fin qui sempre titolare, potrebbero dunque essere richiesti gli straordinari, anche se rientrerà in Italia venerdì e avrà solo la giornata di sabato per preparare la partita. Poi, però, servirà inventarsi qualcosa: il McKennie visto nelle ultime uscite ha convinto poco e andrà valutata l'entità del risentimento al quadricipite che lo ha costretto a rimanere fuori dall'ultima gara degli Usa (non sembra nulla di grave, potrebbe già rientrare contro il Costa Rica); Ramsey gioca e segna con la sua nazionale, ma in campionato ha disputato appena una gara da titolare (la prima, con l'Udinese) e dal Galles continua a lanciare frecciatine ai bianconeri; Danilo (anche lui di rientro venerdì, come Cuadrado e Alex Sandro) potrebbe essere il jolly ideale per queste situazioni, altrimenti Allegri dovrà ripiegare su un 4-4-2 più "puro", con due soli centrali e due esterni di ruolo.

Molto, naturalmente, dipenderà anche dall'attacco: Morata sicuramente non ci sarà (potrebbe rivedersi per il match di domenica 24 con l'Inter), Dybala invece ha lavorato bene e continuerà a farlo per poter tornare disponibile, magari anche dal 1'. Se la Joya dovesse partire titolare ci sarà un altro rebus da risolvere: affiancarlo a Kean, tutt'altro che brillante nelle ultime uscite, oppure optare di nuovo per una formula senza centravanti di riferimento, come accaduto col Chelsea e nel derby? A disposizione c'è anche Kaio Jorge, che dopo essere entrato nel finale della sfida col Toro potrebbe raggranellare qualche altro minuto in gare ufficiali per prendere ulteriore confidenza col gioco.

Insomma, al netto di qualche assenza le soluzioni ad Allegri non mancano. A lui il compito di mettere insieme tutti i pezzi in vista della Roma, con un occhio anche alla Champions e al big match di San Siro.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments