VERSO JUVE-LIONE

Juve, Sarri tra Champions e futuro: "Se vogliono cambiare allenatore hanno già deciso"

"Col Lione servirà lucidità e una grande prestazione. Dybala? Decideremo venerdì mattina"

  • A
  • A
  • A

Archiviata la pratica scudetto, la Juve riprende il discorso Champions League dal ritorno degli ottavi di finale contro il Lione. Si parte dall'1-0 dell'andata a favore degli uomini di Garcia e Maurizio Sarri sa che venerdì allo Stadium non sarà semplice ribaltare il risultato. "Servirà una grande prestazione, sarà una gara da affrontare con lucidità e calma", ha dichiarato il tecnico bianconero, che poi ha parlato anche del suo futuro alla Juve. "Se vogliono cambiare allenatore hanno già deciso. Offensivo per la dirigenza pensare che verrà deciso tutto in base a questa partita". 

sarri

LE PAROLE DI SARRI

Sul futuro
"La Juve è una società seria e i dirigenti non sono dei dilettanti. Se vogliono cambiare allenatore hanno già deciso e viceversa. Sarebbe offensivo per la dirigenza pensare che decidano tutto in base a questa partita"

Ostacolo Lione
"Il Lione si è evoluto a livello difensivo, ha grande solidità da quanto si è messa a tre. Sarà una partita difficile da affrontare con calma e lucidità. Servirà una grande prestazione"

Higuain e Pjanic
"Sono due giocatori in crescita. Il Pipita sta crescendo da un punto di vista fisico. Miralem era stanco mentalmente e fisicamente, ma ultimamente l'ho rivisto efficiente"

Come sta Ronaldo
"Si sta allenando nella maniera giusta. Ieri gli ho visto fare un gol straordinario in allenamento. Sta approcciando la gara nel modo giusto. Ha giocato molte gare in poco tempo. Si è riposato un po' e poi ha ripreso ad allenarsi bene"

Le condizioni di Dybala
"Non sappiamo se verrà convocato. E' ancora nelle mani dello staff medico. Tenteremo di recuperarlo fino a domani mattina"

Cuadrado in campo
"Giocherà dall'inizio, ma non sappiamo ancora se alto o basso"

Fattore campo azzerato
"Giocare senza pubblico è un po' triste, ancora di più in Champions League. Speriamo presto si torni con il pubblico"

Lione favorito?
"Il Lione ha giocatori tecnici e di gamba con buone accelerazioni. Il risultato dell'andata gli consentirà di fare una gara che meglio si adatta alle loro caratteristiche. Il rientro di Depay è importante per loro"

Partita decisiva e importante
"E' una gara importante. Sarebbe bellissimo andare in Portogallo alle Final Eight, perché vorrebbe dire di entrare nell'élite europea e mondiale del calcio. Ci teniamo moltissimo. E' una gara importante per la Champions, come era importante vincere lo scudetto. Siamo contenti per aver vinto il campionato più difficile della storia della Serie A per tutto quello che è successo in questa stagione. A volte tutto questo viene attutito dall'abitudine a vincere, a mio avviso non dovrebbe essere così"

LE PAROLE DI BONUCCI

L'importanza dei senatori
"In queste gare tutti possono fare la differenza anche solo con un gesto, sia come singoli, sia come squadra. Ci sarà entusiasmo e voglia contro il Lione"

Lione ottimista
"Dobbiamo guardare soltanto a noi, senza ascoltare nulla. Stiamo bene. Abbiamo centrato lo scudetto, che era l'obiettivo principale. C'è grande voglia di giocare la partita col Lione. Siamo concentrati sulla Champions e sulla voglia di ribaltare il risultato"

Tanti gol presi
"Abbiamo analizzato questo problema, ma nelle partite decisive abbiamo dimostrato di poter far bene lavorando bene di squadra. Iniziando con la pressione degli attaccanti e poi con tutti gli altri reparti"

Tensione da Champions
"La tensione e l'adrenalina arrivano da sole in queste gare. Ci giochiamo una parte importante della stagione. C'è voglia di fare una grande prestazione"

Fattore campo
"Giocare senza tifosi qualcosa ti toglie, ma dovremo essere ancora più bravi. Dovremo tirare fuori qualcosa in più e metterlo a disposizione della squadra per riprendere il gol di svantaggio e andare a Lisbona" 

La Juve post lockdown
"La Juve post lockdown ha fatto buone prestazioni alternando momenti in cui la concentrazione si è abbassata. Giocando così tanto, energie e forze vengono a mancare. Adesso ci siamo riposati e abbiamo lavorato bene questa settimana come non capitava da tempo. Sono convinto che ognuno di noi darà il 110%"



(In aggiornamento)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments