JUVENTUS

Juve, Bonucci: "Sto benissimo, ogni mattina arrivano i compiti e mi alleno"

Il difensore bianconero racconta il suo isolamento e svela cosa farà quando tornerà la normalità

  • A
  • A
  • A

Il periodo di quarantena in casa Juve è finito (tranne che per i positivi al coronavirus: Rugani, Matuidi e Dybala), chi ha ottenuto il permesso di fare ritorno nei propri paesi d'origine lo ha fatto, chi resta ora in casa con le proprie famiglie, osservando le regole governative, prosegue come può la propria vita di atleta allenandosi seguendo comunque le direttive del club. Di questo ha parlato Leonardo Bonucci a JuventusTv, raccontando i suoi giorni di isolamento: "Ogni mattina arriva il compito, io di solito mi alleno nel pomeriggio, alle 15: un'ora e mezza o due di allenamento, ciyclette, pesi, eccetera. Nel parcheggio fortunatamente ho una salita che mi tornerà comoda".

Il difensore bianconero ha raccontato poi come passa la giornata, in compagnia di moglie e figli: "Sto benissimo. Sono stati giorni difficili. Non ho avuto sintomi e sono stato fortunato. Con figli e moglie a casa la giornata diventa intensa, non ci annoiamo. Con mio figlio Lorenzo abbiamo giocato in cortile come facevamo noi a un tempo. Sono cose che facevamo un po' meno, mi ha emozionato. Abbiamo deciso che adesso lo faremo una volta al giorno". Nel frattempo c'è modo di ripensare anche ad altri momenti della propria vita e riflettere: "Un momento di grande felicità è stato quando mio figlio Matteo ha superato il suo momento peggiore e tra virgolette "migliore" della vita, quando è uscita la dottoressa e ci ha detto che stava bene...penso che un momento più bello non possa esistere". Poi verrà verrà anche l'ora di tornare alla normalità, e il desiderio da soddisfare, oggi, è uno dei più semplici. Normalmente banale, in queste circostanze no: "La prima cosa che farò con la mia famiglia sarà andare a mangiare un gelato". Quasi impossibile non essere d'accordo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments