L'OBIETTIVO

De Ligt: "La Juventus è la squadra più forte, la Champions è un sogno"

Il difensore olandese: "Abbiamo le qualità per vincerla, ma serve anche un po' di fortuna"

  • A
  • A
  • A

Per la Juventus è un'ossessione da qualche anno, per De Ligt un obiettivo da raggiungere dopo averla sfiorata con l'Ajax: la Champions League. "Crederci è importante - ha commentato il difensore olandese -, ogni squadra vorrebbe vincerla e non si può dire chi ce la farà alla fine. Noi sappiamo di essere forti e di avere le qualità per farcela, ma serve anche fortuna. Noi daremo tutto". Dopo un inizio complicato alla Juventus, De Ligt ha fatto vedere le qualità: "Siamo la squadra più forte in Italia, vogliamo vincere attaccando".

Il cambiamento dall'Ajax alla Juventus è stato netto, così come quello dall'Eredivisie alla Serie A. Un gioco diverso a cui De Ligt ha dovuto adattarsi più in fretta del previsto con l'infortunio grave di Chiellini: "Iniziare in una squadra offensiva come l'Ajax è stato difficile: spesso mi ritrovavo ad affrontare un attaccante uno contro uno. In Italia si preferisce avere più uomini contro un attaccante, è diverso ma quell'esperienza mi ha aiutato a diventare il difensore di oggi - ha raccontato a Uefa.com -. Non temo l'uno contro uno o difendere alto: l'ho appreso all'Ajax. Ora alla Juve la tecnica è importantissima. La Juve è la squadra più forte d'Italia, vuole vincere e attaccare. Con questo allenatore è importante partire da dietro, avanzare con coraggio, mostrare voglia di giocare la palla. Per riuscirci devi avere una buona tecnica".

Il ruolo del difensore è cambiato negli anni e il VAR lo ha reso ancora più complicato: "I contrasti sono l'ultima opzione. Anni fa c'era il centrare robusto che interveniva di testa, entrava duro e liberava palla. Ora tutto è più pulito, col VAR sono impossibili contrasti vistosi. Serve pulizia, guardare la palla e anticipare la traiettoria. Nel colpo di testa poi ci sono almeno tre fattori: tempismo, potenza e salto, ma il più importante è il coraggio. Non devi avere paura. Puoi essere potente, avere tempismo, ma senza coraggio e senza dimostrare di voler prendere la palla, non la prendereai mai".

L'obiettivo è vincere la Champions League con la maglia della Juventus: "Penso che ogni squadra lo sogni: sono tutte molto forti ma nessuno può dire chi vincerà. Noi ci impegniamo al massimo. Sappiamo di essere forti, abbiamo le qualità e dobbiamo dimostrarlo in partita. E' la parte più importante, ma per andare avanti serve anche fortuna, quindi non so dire se la riusciremo a vincere. Di certo ci sono le qualità, staremo a vedere".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments