Calcio ora per ora

Juve, azionista come persona offesa: "credo di avere subito danno"

"Sono un azionista della Juventus che aveva creduto nel titolo e ora

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

"Sono un azionista della Juventus che aveva creduto nel titolo e ora ritiene di avere subito un danno". Simone Agnoletto, 46 anni, di Modena, contattato dall'ANSA, spiega cosi' i motivi per i quali si e' inserito come persona offesa nel procedimento avviato dalla Procura di Torino su i conti della societa' bianconera. Agnoletto, di professione avvocato, per questa iniziativa legale e' patrocinato dalla collega Eleonora Neri. La tesi e' che la flessione patita dal titolo "Juventus" negli ultimi anni potrebbe essere legata alle presunte irregolarita' compiute dalla dirigenza bianconera dell'epoca.