LA SPIEGAZIONE

Il Napoli può usare i social di Ancelotti? La precisazione del Club

La società fa chiarezza sulle indiscrezioni riguardanti il contratto del tecnico

  • A
  • A
  • A

Sì, è vero: nel contratto firmato da Carlo Ancelotti con il Napoli figura anche l'obbligo di consegnare al club le password del suo sito e dei suoi profili social. L'indiscrezione de Il Fatto Quotidiano (che oggi ha rivelato le clausole presentI nell'accordo siglato tra il tecnico e il presidente azzurro De Laurentiis) è stata dunque confermata da fonti ufficiali della società. Tuttavia - è stato precisato - l'uso da parte del club dei social network personali di Ancelotti è possibile solo per eventuali scopi commerciali ed è un diritto che sinora non è mai stato esercitato. Quanto agli altri punti presenti nel contratto, dal Napoli si sottolinea che si tratta di clausole ritenute 'normali'.

Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, Ancelotti guadagna circa 3 milioni e mezzo per i primi 2 anni, con eventuali 3 milioni e 9 nel terzo. Ci sarebbero poi dei bonus che riguardano la conquista dello Scudetto (500.000 euro), l’ingresso in Champions League (200.000 in caso di ottavi) e la vittoria della stessa competizione europea (1 milione di euro). Ma non è tutto: secondo contratto, il Napoli può liberarsi il prossimo del tecnico anno pagando una penale di 500.000 euro entro il 31 maggio 2020. Inoltre Ancelotti - sempre secondo quanto rivelato da Il Fatto - non ha potere decisionale a livello gestionale e aziendale e in caso di inserimento non richiesto nelle strategie di comunicazione, sarebbe costretto a pagare una penale di 100.000 euro. In più il tecnico ha degli obblighi contrattuali sull’abbigliamento da tenere in campo e fuori dal campo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments