la svolta

Foggia, crisi ricomposta: rinnovi per Zeman e il ds Pavone

Il confronto tra allenatore e proprietà ha fatto tornare il sereno dopo il caos successivo al ko contro il Latina

  • A
  • A
  • A

In casa Foggia torna il sereno. Solo ieri l'avventura di Zdenek Zeman e del ds Giuseppe Pavone sembrava al capolinea, tanto che il boemo nel pomeriggio non aveva diretto la seduta di allenamento, ma poi il confronto con il presidente Canonico è servito per ricomporre la frattura. Il club rossonero ha infatti annunciato il rinnovo fino al 2023 dell'allenatore e del dirigente.

calciofoggia1920.net

La sconfitta casalinga contro il Latina aveva fatto scoppiare la crisi, il club pugliese aveva annunciato di voler rompere il rapporto con Pavone, un fedelissimo di Zeman sin dai tempi del "Foggia dei miracoli". Di qui le voci delle possibili dimissioni del tecnico 74enne.

La giornata di oggi però ha portato alla svolta e al comunicato ufficiale della società: "Il Calcio Foggia 1920 rende noto di aver rinnovato l’accordo per un ulteriore anno con il Mister Zdeněk Zeman, il Direttore Sportivo Peppino Pavone, e tutto lo staff tecnico. Il Presidente Nicola Canonico commenta con soddisfazione ed entusiasmo questo nuovo accordo: “Siamo felici di aver trovato la giusta intesa e aver prolungato già da ora il rapporto con tutto lo staff tecnico che sancisce così la continuità del progetto Foggia”. Prosegue dunque all’unisono e incessantamente il lavoro di tutta la dirigenza rossonera per perseguire i più ambiziosi traguardi".

Vedi anche Bufera Foggia: Zeman e presidente ai ferri corti, colpa anche di Mastour Mercato Bufera Foggia: Zeman e presidente ai ferri corti, colpa anche di Mastour

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti