FIORENTINA-GENOA 6-0

Serie A, Fiorentina-Genoa 6-0: viola show al Franchi, goleada e sesto posto

Grande prestazione della squadra di Italiano che abbatte un Grifone mai in partita e in confusione. Le reti di Odriozola, Bonaventura, Biraghi (doppietta), Vlahovic e Torreira
 

  • A
  • A
  • A

Non c’è storia nell'ultimo match del 22esimo turno di Serie A: la Fiorentina si sbarazza del Genoa con un perentorio 6-0. I gol di Odriozola e Bonaventura e la prodezza balistica di Biraghi chiudono la contesa già nel primo tempo. Nel secondo le firme di Vlahovic, che aveva sbagliato un rigore, poi ancora Biraghi (doppietta su punizione per lui) e Torreira. Esordio amaro per Konko sulla panchina del Grifone, ora a -6 punti dalla salvezza.

Getty Images

LA PARTITA
Dilaga la Fiorentina al Franchi. Una gara in totale controllo per Vlahovic e compagni che alimentano la crisi dei rossoblu, con Konko al debutto in panchina, spedendoli sempre più giù in classifica. Un risultato senza appello il 6-0 con cui la Viola accantona la pessima serata di Torino, dando seguito al successo in Coppa Italia sul Napoli. Tutto semplice per la squadra di casa che mette subito alle strette il Genoa. Al 9’ Saponara viene steso da Hefti, per l’arbitro Maresca è rigore, dopo l’intervento del Var. Vlahovic fa sedere Sirigu col cucchiaio ma il portiere sardo con un colpo di reni riesce a bloccare in due tempi il pallone calciato dal serbo. È il primo errore in Serie A dal dischetto per l’attaccante della Fiorentina, che poi chiede ripetutamente scusa ai tifosi.
La Viola però non si perde d’animo e al 15’ la costante pressione trova i suoi frutti. Gonzalez inventa con un filtrante per Vlahovic che prova con la punta a battere Sirigu, che si supera ancora una volta. Ma sulla respinta il più lesto è Odriozola che con il mancino segna il suo primo gol in Italia. La squadra di Konko sembra impreparata, in balia degli avversari e al 34’ arriva il raddoppio. Break sulla trequarti avversaria dell’onnipresente Torreira, appoggio per Biraghi che va sul fondo e trova con il sinistro ben appostato Bonaventura. La sua prima conclusione è respinta da Sirigu, la seconda invece è un facile tap-in che vale il 2-0 per gli uomini di Italiano. Ma il primo tempo horror del Grifone non è finito. Al 42’ Biraghi con una punizione capolavoro trova il suo terzo gol in campionato, la ciliegina sulla torta di un tempo dominato. 
Nella seconda frazione la Fiorentina rientra in campo con la stessa cattiveria e dilaga. Dopo 5 minuti trova il poker: lancio millimetrico di Bonaventura per Vlahovic che controlla al meglio e supera Sirigu con un pallonetto, questa volta ben calibrato. Il portiere sardo capitola ancora al 68’ e ancora per una punizione di Biraghi. Il terzino cambia angolo ma non risultato. I viola non si fermano e arriva anche il sesto e ultimo gol: lo firma Torreira, di testa, su cross del neo arrivato Ikonè. Un successo che conferma le velleità europee della Fiorentina che gioca bene, diverte e si diverte. Per il Genoa una disfatta, l’ennesimo tonfo di una stagione che rischia di essere drammatica. Per salvarla serve una svolta, dentro e fuori dal campo.
 LE PAGELLE
Biraghi 7,5
: sempre più specialista dalla distanza. Una doppietta su punizione è affare per pochi, il terzino viola ci mette anche un assist per Bonaventura, una serata da ricordare per lui.
Torreira 7,5: onnipresente, sembra ci siano due o forse tre Torreira in campo. Distrugge, costruisce e segna persino di testa.
Vlahovic 7: non la sua migliore gara, riesce però a farsi perdonare l’errore dal dischetto con un gol dei suoi. Le scuse poi ai tifosi sono sintomo di un rapporto ritrovato con l’ambiente.

Sirigu 6,5: se il Genoa regge almeno per 45 minuti è grazie a lui e alle sue parate, si oppone alle folate avversarie, para anche un rigore. Poi però si arrende e fa un errore sulla seconda punizione di Biraghi.
Hefti 4,5: sulle tracce di un Saponara ispirato, ci capisce ben poco. Gli alibi ci sono tutti per lui, alle prime partite con il Genoa, in un reparto tutto nuovo. La serata però è da incubo.
Destro 5,5: ci prova. Tiene qualche palla in avanti nei primi minuti, dà una mano anche dietro ma poi sparisce come il resto del Grifone.

IL TABELLINO
FIORENTINA-GENOA 6-0
Fiorentina (4-3-3)
: Terracciano 6; Odriozola 7, Milenkovic 6, Igor 6, Biraghi 7,5 (25' st Terzic sv); Torreira 7,5 (34’ st Pulgar sv), Bonaventura 7,5 (25’ st Duncan sv), Maleh 6,5; Saponara 7 (25' st Ikoné 6,5), Vlahovic 7, Nico Gonzalez 6,5 (25' st Callejòn sv). A disp.: Dragowski, Castrovilli, Kokorin, Nastasic, Piatek, Sottil, Venuti. All.: Italiano
Genoa (4-3-1-2): Sirigu 6,5; Hefti 4,5, Ostigaard 5, Vanheusden 5,5, Calafiori 5 (1' st Bani 5); Rovella 5,5, Badelj 5,5, Sturaro 5 (1' st Ekuban 5); Portanova 5,5 (1' st Melegoni 5); Yeboah 5, Destro 5,5 (79’ st Buksa). A disp.: Andrenacci, Caicedo, Cambiaso, Galdames, Marchetti, Masiello, Pandev. All.: Konko
Arbitro: Maresca
Marcatori: 15’ Odriozola, 34’ Bonaventura, 42’ Biraghi, 50’ Vlahovic, 69’ Biraghi, 77’ Torreira
Ammoniti: Torreira (F), Calafiori (G), Portanova (G), Sturaro (G)
Espulsi: -
Note: al 10' Sirigu para un rigore a Vlahovic

LE STATISTICHE
La Fiorentina ha vinto una partita di Serie A con sei gol di scarto per la prima volta dal settembre 1992 (7-1 contro l’Ancona).
La Fiorentina ha vinto sette delle prime 10 gare casalinghe in una singola stagione di Serie A per la prima volta dal 2015/16, in quell’occasione con Paulo Sousa alla guida.
La Fiorentina ha realizzato 40 gol dopo 21 partite stagionali di Serie A per la prima volta dal 2013/14 - 29 di questi sono arrivati al Franchi: la Viola ha il miglior attacco interno di questo campionato.
Il Genoa è la prima squadra a registrare 19 partite consecutive senza successi in una singola stagione di Serie A dal Pescara nel 2016/17.
Dusan Vlahovic è diventato il secondo giocatore della Fiorentina nell'era dei tre punti a vittoria ad aver trovato il gol per sette presenze consecutive al Franchi in Serie A, dopo Alberto Gilardino tra agosto e dicembre 2008.
Vlahovic ha segnato oggi il 12º gol in 10 presenze al Franchi in questo campionato: nella scorsa Serie A ne aveva realizzati 11 in 19 presenze in casa.
Giacomo Bonaventura ha realizzato il suo 50º gol in Serie A, diventando il quinto centrocampista a raggiungere questo traguardo nella competizione a partire dal 2011/12, dopo Ilicic, Candreva, Papu Gómez e Hamsik.
Bonaventura ha trovato il gol contro una singola avversaria all'andata e al ritorno in un singolo campionato per la prima volta dal 2017/18, contro il Bologna.
Cristiano Biraghi è il primo giocatore a realizzare una doppietta da punizione diretta in una partita di Serie A da Simone Verdi contro il Crotone nel novembre 2017.
Cristiano Biraghi ha realizzato quattro gol in questa Serie A, almeno il doppio di qualsiasi altra stagione disputata nel massimo campionato italiano.
Cristiano Biraghi è il primo difensore della Fiorentina ad aver segnato una marcatura multipla in Serie A da Stefan Savic contro la Sampdoria nel dicembre 2012.
Álvaro Odriozola ha segnato il suo primo gol in Serie A e il terzo nei maggiori cinque campionati europei: questo è il primo realizzato in casa, dopo che i due con la maglia del Real Madrid erano arrivati in trasferta.
Dusan Vlahovic ha sbagliato oggi il suo primo rigore calciato in Serie A, dopo 12 tiri dal dischetto mandati in rete nella competizione.
Salvatore Sirigu ha parato oggi il suo primo rigore in Serie A da dicembre 2019 (su Gervinho), interrompendo una serie di 20 tiri dal dischetto senza parate (19 gol, un legno).
Con Kelvin Yeboah e Riccardo Calafiori il Genoa supera oggi i 300 giocatori utilizzati in Serie A nell'era dei tre punti a vittoria (301).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti