EUROPA LEAGUE

Fonseca: "Pagato il secondo tempo dell'andata. Mou mi ha chiamato"

L'allenatore giallorosso ha espresso il suo rammarico per la partita dell'Old Trafford e ha rivelato di aver sentito il suo successore

  • A
  • A
  • A

"E' difficile spiegare i 45 minuti del secondo tempo di Manchester. Oggi abbiamo fatto una buona partita, così come nel primo tempo all'Old Trafford ma la ripresa è andata in quel modo... Rammarico? Credevo nella qualificazione anche se giocavamo contro una grande e abbiamo dimostrato di potercela fare, a parte quel secondo tempo..." queste le prime parole, rilasciate a Sky, di Paulo Fonseca nel dopo partita dell'Olimpico.  

"Darboe? Si è allenato tante volte con noi e lo stava facendo bene e quando Smalling si è infortunato gli ho dato fiducia. E' entrato i campo nel modo giusto, sembrava uno con una grande esperienza e sono contento per lui e per Zalewski", ha aggiunto Fonseca prima di affrontare l'inevitabile tema del suo addio: "Per me è stato un piacere e un grande orgoglio allenare la Roma e fare parte del calcio italiano. Ho imparato tante cose che mi serviranno per la carriera. E' stata un'esperienza molto difficile ma gratificante".

Alla domanda se questo è un addio o un arrivederci al nostro Paese ha risposto: "Non lo so adesso. Mi piace stare qui in italia e mi piace il suo calcio ma dipende dalle opportunità che avrò. Mourinho mi ha chiamato, siamo entrambi portoghesi e lo conosco e devo dire che è stato corretto con me ma non credo che abbia bisogno dei miei consigli. Se ho pensato alle dimissioni? No, non ci ho mai pensato, non sono il tipo che si arrende e anche se nei momenti più duri sarebbe stato più facile non ho mai preso in considerazione l'idea di mollare". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments