EUROPA LEAGUE

E. League: il Leverkusen batte 1-0 i Rangers, ai quarti con l’Inter. Passano anche Wolverhampton e Basilea

Gli Wolves eliminano l'Olympiacos, gli svizzeri si impongono sull'Eintracht Francoforte

  • A
  • A
  • A

Nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Europa League il Bayer Leverkusen s’impone 1-0 contro i Rangers grazie al gol di Diaby. I tedeschi, forti anche del 3-1 dell’andata, affronteranno l’Inter lunedì ai quarti. Dopo l’1-1 di Atene, il Wolverhampton ha la meglio in casa contro l’Olympiacos: 1-0 con rigore di Jimenez. L’Eintracht, semifinalista nella scorsa edizione, non riesce a ribaltare lo 0-3 subìto all’andata: passa il Basilea, che vince 1-0.

BAYER LEVERKUSEN-RANGERS GLASGOW 1-0
Sarà il Bayer Leverkusen a incontrare l’Inter nei quarti di finale di Europa League: in virtù del 3-1 conquistato all’andata sul campo dei Rangers e dell’1-0 casalingo odierno, i tedeschi eliminano gli scozzesi e proseguono nel loro cammino europeo. Sicuramente il modo migliore per cominciare a riscattare una stagione che ha visto le Aspirine finire quinte in Bundesliga, dunque escluse dalla prossima Champions, nonché sconfitte in finale di Coppa di Germania dal Bayern Monaco. I Rangers sulla carta dovrebbero avere più morale rispetto ai tedeschi, visto il recente successo nella prima giornata del campionato scozzese ad Aberdeen, ma la sfida è tutta a favore degli uomini di Bosz, che dimostrano una condizione fisica migliore. Il Bayer Leverkusen domina tutto il primo tempo, creando e sbagliando qualche occasione da gol. Nella ripresa, poi, i rossoneri riescono comunque a portarsi in vantaggio: al 51’ Aranguiz serve Diaby, che di destro manda la palla sotto la traversa. I tedeschi tengono le redini della gara e l’incontro regala poche emozioni fino al triplice fischio finale. Il percorso europeo degli uomini allenati da Steven Gerrard si conclude qua. Adesso il Leverkusen affronterà la formazione di Antonio Conte lunedì 10 agosto a Dusseldorf, per l’inizio della Final Eight.

WOLVERHAMPTON-OLYMPIACOS 1-0
Vola in Germania anche il Wolverhampton che, galvanizzato dall’1-1 dell’andata ad Atene, piega di misura in casa l’Olympiacos e stacca il pass per le Final Eight. Wolves che riescono già a indirizzare ulteriormente a proprio favore il match all’8’: errore in disimpegno del portiere Allain che tocca troppo corto e si vede costretto a rincorrere Podence, atterrandolo poi con una spallata piuttosto ingenua. Il rigore diventa inevitabile e Jimenez, dal dischetto, spiazza l’estremo difensore dell’Olympiacos con un colpo ad effetto (un mezzo ‘cucchiaio’). Alla mezz’ora i greci pareggerebbero i conti della partita (e del doppio confronto), ma il destro vincente di prima intenzione di Camara viene poi annullato dal Var per fuorigioco precedente di El Arabi. L’Olympiacos reclama un rigore al 55’ per un presunto fallo di Boly su El Arabi ed è proprio a quest’ultimo, a metà esatta della ripresa, a sciupare l’1-1 con un tentativo di girata che però sbatte contro se stesso e termina sul fondo. All’81’ Rui Patricio dimostra un grande riflesso, sventando un pericoloso colpo di testa di Hassan, lasciato liberissimo di schiacciare davanti alla porta e salvando il risultato e qualificazione. È l’ultima occasione del match., dove sfiderà il Siviglia a Duisburg martedì 11.

BASILEA-EINTRACHT FRANCOFORTE 1-0
C’erano ben poche chance di ribaltare l’esito per la squadra che un anno fa sfiorò la finale di Europa League: il Basilea, forte del 3-0 dell’andata in terra tedesca, stacca il biglietto per le Final Eight. Sono comunque gli ospiti a fare la partita inizialmente e a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa di Hinteregger fuori di pochissimo. Nel finale di tempo, sugli sviluppi di un corner battuto da Kamada, Dost salta più in alto di tutti ma non trova lo specchio della porta. È nuovamente la formazione di Francoforte a fare la partita anche nella ripresa: incursione di Kohr, Alderete si lascia sfuggire l’avversario che, a tu per tu con Nikolic gli calcia addosso. Kostic salva sulla linea il tentativo di Stocker e poco dopo Comert impegna Trapp da zero metri. A 2’ dalla fine Frei salta avversari come birilli, per poi presentarsi di fronte a Trapp, superandolo a porta vuota. Il numero 20 del Basilea sigla il successo anche nella gara di ritorno e certifica il passaggio del turno: ai quarti di finale affronterà lo Shakhtar Donetsk martedì a Gelsenkirchen.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments