Spagna, i 25 preconvocati: c'è Morata, a casa Torres e Diego Costa

Del Bosque non chiama gli attaccanti di Chelsea e Atletico, il bianconero guiderà l'attacco

  • A
  • A
  • A

Vicente del Bosque ha diramato la lista provvisoria dei convocati per la Spagna per gli Europei 2016. Sono 25 i giocatori scelti, due dei quali verranno tagliati prima della partenza in Francia. C'è Alvaro Morata, mentre fanno rumore le assenze di Fernando Torres e Diego Costa. Sull'attaccante del Chelsea il ct ha spiegato: "Non eravamo sicuri delle sue condizioni fisiche". Non convocati Callejon e Borja Valero.

Portieri: De Gea, Casillas, Rico
Difensori: Sergio Ramos, Piqué, Carvajal, Jordi Alba, Bartra, Azpilicueta, San José, Juanfran
Centrocampisti: Bruno Soriano, Busquets, Koke, Thiago Alcantara, Iniesta, Isco, David Silva, Fabregas, Saul
Attaccanti: Pedro, Morata, Nolito, Aduriz, Lucas Vazquez

Le 11 riserve che integreranno il gruppo:
Sergio Asenjo (Villarreal), Bellerín (Arsenal), Jony (Sporting), Pau López (Espanyol), Diego Llorente (Rayo), Jorge Meré (Sporting), Marco Asensio (Espanyol), Denis Suárez (Villarreal), Wiliams (Athletic), Fornals (Málaga), Oyarzabal (Real Sociedad).

"Ho fatto una sola telefonata prima di stilare la lista. A Sergio Asenjo, per sapere come stava. Verrà con noi nella lista B". Vicente del Bosque spiega così le sue decisioni in conferenza stampa. Una lista, quella spagnola, che conta 25 elementi e che verrà ritoccata con due tagli. La Spagna ha 3 squadre finaliste nelle Coppe, "un fatto che disturba un po' la nostra preparazione", ha spiegato il tecnico spagnolo.

La Spagna è inserita nel Gruppo D con Turchia, Repubblica Ceca e Croazia. L'attacco della Roja sarà quasi tutto sulle spalle di Aduriz e Alvaro Morata, dal momento che Del Bosque non ha chiamato né Diego Costa, né Fernando Torres né Paco Alcacer, oltre a Callejon. Altro illustre assente è Mata. "Ci sono stati dei tagli dolorosi, ma è ciò che dobbiamo fare", ha spiegato Del Bosque. Il quale non ha svelato chi sarà titolare tra De Gea e Casillas: "Decideremo quando sarà il momento".

Squisitamente fisiche le motivazioni per la mancata chiamata di Diego Costa: "Abbiamo vagliato tutte le situazioni, non volevamo portare alcun giocatore con incertezze fisiche: per quello abbiamo preferito non portarlo. Il caso di Lucas Vazquez è differente: ha un problema, ma può recuperare. E comunque abbiamo 25 preconvocati".

Nessuna spiegazione particolare per l'esclusione di Torres: "Aveva le stesse possibilità di essere chiamato degli altri. Cazorla è fuori da 5 mesi, ha fatto di tutto per esserci ma non possiamo portare chi non è al 100%. Iniesta c'è perché crediamo in lui". Del Bosque ha dribblato le domande sul proprio futuro: "La mia preoccupazione massima è vincere l'Europeo. Io so già quale sono le mie intenzioni, sono a disposizione della Federcalcio spagnola per ciò di cui hanno bisogno".