VERSO INTER-ROMA

Inter-Roma: Dzeko ha la febbre, Conte perde Gagliardini

Fonseca difficilmente potrà contare su Kluivert e Pastore: Zaniolo rientra dalla squalifica

  • A
  • A
  • A

A tre giorni da Inter-Roma a Trigoria è scattato l'allarme Dzeko. Il bosniaco non si è allenato a causa di uno stato febbrile ed è a rischio per il big match. Fonseca cercherà di recuperarlo fino all'ultimo, ma Edin non è l'unico problema con cui dovrà fare i conti. Per la trasferta di San Siro, infatti, la Roma quasi non potrà contare su Kluivert e Pastore. L'olandese ha riportato un edema al flessore della coscia sinistra e ha iniziato le terapie. L'argentino invece è ancora alle prese con l’edema tra bacino e anca che non si è riassorbito. 

Vedi anche Attenta Roma: lo United ha 60 milioni per Zaniolo roma Attenta Roma: lo United ha 60 milioni per Zaniolo

Fonseca, dunque, si avvicina a Inter-Roma con un occhio all'infermeria e uno al campo. Al netto degli indisponibili, il tecnico giallorosso deve cominciare a pensare alla formazione da schierare contro la corazzata di Conte. E le opzioni possibili non sono moltissime. Scontata la squalifica, tra i titolari di sicuro tornerà Zaniolo. Sulla trequarti dovrebbe invece toccare nuovamente a Pellegrini, affiancato da uno tra Mkhitaryan e Perotti (a meno che Fonseca non avanzi Florenzi). Più difficile l'alternativa Under, visto un po' sottotono al suo rientro in campo. Quanto a Dzeko, a Trigoria le proveranno tutte per rimetterlo in sesto in vista della gara. Anche perché l'alternativa naturale a Edin sarebbe Kalinic. Infine capitolo Cristante. Il centrocampista giallorosso è stato visitato dallo pecialista che lo ha seguito nel recupero del distacco distacco del tendine dell’adduttore destro. Una visita di controllo che ha evidenziato un’evoluzione positiva del quadro clinico, dando il via libera all'aumento dei carichi di lavoro per far rientrare il giocatore dopo la sosta natalizia. 

Vedi anche Inter, calvario Sensi: si allungano i tempi di recupero  inter Inter, calvario Sensi: si allungano i tempi di recupero  Esattamente anche quando Conte dovrebbe recuperare Sensi, reduce da una visita specialistica e costretto a restare a riposo per riprendersi al 100% dai problemi muscolari che in sostanza lo tengono fermo al palo dal 6 ottobre. Un problema che, contro la Roma, il tecnico nerazzurro dovrà fronteggiare con un'altra defezione in mediana. Gli esami a cui è stato sottoposto Roberto Gagliardini hanno evidenziato infatti una distrazione miotendinea della pianta del piede destro. Una situazione che esclude il centrocampista dai disponibili per la partita contro i giallorossi e che verrà rivalutata settimana prossima per capire meglio i tempi di recupero. 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments