Calcio ora per ora

DIONISI: "AL PALERMO NON C'È UN CASO BRUNORI"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

"Non vedevo l'ora di essere in campo con i giocatori. Abbiamo appena iniziato. Livigno è ottimale per allenarsi, il clima anche, speriamo solo che non piova tutti i giorni". Lo ha detto l'allenatore del Palermo Alessio Dionisi nel primo giorno di ritiro al centro di preparazione olimpica Aquagranda dove i rosanero rimarranno ad allenarsi fino al 20 luglio. "Anche il gruppo mi piace - ha proseguito l'allenatore - poi è ovvio che dovrà essere completato e qualcosa cambierà. Sono contento sia della disponibilità che ho trovato che del clima che c’è: è un buon punto di partenza. Dai giocatori mi aspetto dei passi in avanti nella costruzione di un’identità. Ora sembra tutto bello e tutto facile, faremo delle amichevoli, speriamo di fare buone prestazioni, speriamo che ci mettano in difficoltà, saranno test che daranno già delle risposte. Non dobbiamo perdere tempo. Ai ragazzi ho chiesto solo disponibilità e motivazione, chi non ne ha si faccia da parte, chi arriverà dovrà averne". A proposito di capitan Brunori che sembrava candidato alla cessione, ma che per il club è parte integrante del progetto, Dionisi ha sottolineato che "si sta allenando e bene - le sue parole - è un giocatore importante ed è normale che la gente parli di lui perché ha dato tanto e dovrà continuare a dare tanto. Non esiste un caso Brunori, poi il futuro non lo conosco. È un calciatore molto importante, ma non posso parlare solo di lui durante le mie conferenze. Poi verrei meno a quello che è il mio mestiere: parlare della squadra e non di un singolo giocatore. Un singolo giocatore, anche se importante, non sposta tanto quanto tutto il resto della squadra". Sul nuovo arrivo Alfred Gomis, poi, Dionisi ha detto che "è un giocatore importante che alza il livello della competizione fra i portieri, è arrivato con grandi motivazioni. Saric? Può essere un valore aggiunto, mi aspetto tanto da tutti e non solo da lui. Doveva rientrare il 6 luglio e ha deciso di tornare tre giorni prima per aggregarsi alla squadra dall'inizio. Questo non vuol dire che entrerà nelle grazie dell'allenatore, però in quanto a disponibilità e motivazioni ha dato un bel messaggio". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti