La Roma batte 3-0 il Chievo

Nainggolan, Rudiger e Pjanic in gol, festa per Totti

  • A
  • A
  • A

La Roma non sbaglia ma non riesce a scavalcareil Napoli, che vince a Torino, al secondo posto: 3-0 al Chievo Verona. All'Olimpico partita decisa nel primo tempo grazie ai gol di Nainggolan (18') e Rudiger (39'). Per i gialloblù Floro Flores impegna due volte Szczesny e M'Poku sbatte sul palo nella ripresa. Al 59' ingresso in campo di Totti, alla sua 600esima presenza, che ha fornito un assist stupendo per il gol del tris di Pjanic all'86'.

La Roma continua la sua marcia spedita e si giocherà il secondo posto all'ultima giornata contro il Milan. In un Olimpico vestito a festa è arrivato il 16.esimo risultato consecutivo, la tredecisema vittoria. Cinquantacinquemila tifosi a festeggiare i tre gol contro il Chievo Verona e soprattutto la 600esima presenza in campionato di Francesco Totti, terzo in assoluto nella storia della Serie A dopo Paolo Maldini (647) e J.Zanetti (615). L'ovazione è arrivata al minuto 59 quando Spalletti ha mandato in campo il capitano giallorosso che ha messo il suo zampino nella partita mandando in gol Pjanic con un tocco spettacolare.

Proprio il bosniaco e Nainggolan, i due uomini mercato dei giallorossi, si sono messi in mostra con le ennesime prove da fuoriclasse. Con il gol che ha aperto il match il belga ha stabilito il suo record di marcature stagionali: sei. Con Spalletti in panchina l'ex Cagliari ha trovato tanti gol grazie ai suoi inserimenti da dietro. La società vuole trattenere entrambi, ma non sarà facile.

Partita senza storia contro un Chievo combattente, ma con più nulla da chiedere al campionato. Il gol dopo poco più di un quarto d'ora ha indirizzato il match, Szczesny ha fatto il suo dovere su Floro Flores e Rudiger nel finale del primo tempo ha praticamente chiuso i conti con un bel colpo di testa su punizione di Pjanic (assist numero 11 in campionato). Con i gialloblù decimati dagli infortuni di Gobbi, Radovanovic e Castro, la squadra di Spalletti ha tirato il freno nella ripresa e non ha faticato a controllare la partita. Solo il palo di M'Poku ha spaventato l'Olimpico, ma è stato un fulmine a ciel sereno.  

Szczesny 6,5 - Dopo l'ottima prestazione contro il Genoa, altre due grandi parate per il portierone polacco, entrambe su Floro Flores. Ora i giallorossi dovranno trattare con l'Arsenal per trattenerlo.

Rudiger 7 - Solido in difesa e autoritario in attacco. Trova il gol che stende il Chievo e va vicino anche alla doppietta personale.

Nainggolan 7 - Quaranta milioni di euro per questo Radja sono anche pochi. Corre, "picchia", recupera palloni e segna. E' l'esempio del centrocampista moderno.

Floro Flores 6,5 - E' l'unico del Chievo che si fa notare ed è anche l'ultimo ad arrendersi: un leone.

ROMA-CHIEVO 3-0
Roma (4-3-3)
: Szczesny 6,5; Florenzi 6, Rudiger 7, Manolas 6,5, Digne 6,5; Nainggolan 7, De Rossi 6 (21' st Strootman 6), Pjanic 6,5; Salah 6 (14' st Totti 6,5), Perotti 6, El Shaarawy 6 (34' st Emerson sv). A disp.: De Sanctis, Maicon, Castan, Torosidis, Zukanovic, Vainqueur, Dzeko, Iago Falque. All.: Spalletti 6,5
Chievo (4-4-2): Bizzarri 7; Cacciatore 6, Gamberini 5,5, Cesar 6, Gobbi 6 (27' M'poku 6,5); Rigoni 5,5, Radovanovic 5,5 (31' Pinzi 5,5), Hetemaj 5,5, Castro 5,5 (1' st Sardo 5,5); Pellissier 6, Floro Flores 6,5. A disp.: Seculin, Bressan, Spolli, Costa, Meggiorini, Inglese. All.: Maran 6
Arbitro: Celi
Marcatori: 18' Nainggolan, 39' Rudiger, 40' st Pjanic
Ammoniti: Radovanovic, Hetemaj, M'poku (C), Perotti (R)
Espulsi: -