PSG-REAL MADRID 1-0

Champions League: PSG-Real Madrid 1-0, Mbappé gela Ancelotti al 94'

I parigini dominano in lungo e in largo e trovano il gol vittoria all'ultimo assalto. Donnarumma mai impegnato

di
  • A
  • A
  • A

Nell'andata degli ottavi di finale di Champions League il PSG batte 1-0 il Real Madrid, grazie a un gol al 94' dell'uomo più atteso, Kylian Mbappé. Gara a senso unico quella del Parco dei Principi, con gli spagnoli tenuti a galla da un grande Courtois. Il portiere belga, dopo due super parate su Mbappé, compie un capolavoro respingendo il rigore di Messi al 62', ma nulla può su Mbappé all'ultimo assalto. Per Donnarumma nessuna parata. Il ritorno il 9 marzo a Madrid.

LA PARTITA
Presentata come la gara delle stelle, alla fine a decidere la sfida più affascinante degli ottavi di Champions League è quella più luccicante, il giocatore che fa sognare allo stesso tempo due tifoserie, quella parigina - ormai rassegnata a perderlo - e quella spagnola, pronta ad abbracciarlo dal prossimo 1° luglio. Kylian Mbappé, con una magia all'ultimo respiro, ha regalato al PSG una vittoria che più meritata non si può, visto che il Real è sceso in campo solo con l'obiettivo di non prenderle, tanto che Donnarumma non ha dovuto compiere alcun intervento. Davvero pessina la prestazione di Benzema e compagni, che confermano di non attraversare un bel momento di forma. E se la qualificazione è ancora aperta, Ancelotti deve ringraziare Courtois, super due volte su Mbappé e bravo a respingere il rigore di Messi. Strano a dirsi, è proprio la Pulce l'unico neo della splendida serata parigina: quella di stasera appare davvero la fine di un'era e di un simbolico passaggio di consegne come migliore al mondo al compagno e amico Mbappé. 

In casa PSG Donnarumma vince il ballottaggio con Navas, mentre in attacco Neymar comincia in panchina e il tridente è formato da Di Maria, Messi e Mbappé. Tutti disponibili nel Real, anche Benzema rientrato dal problema muscolare, e così Ancelotti schiera l'11 di gala: Asensio e Vinicius Jr completano il il terzetto d'attacco con il francese.

Sono i parigini a fare la gara, grazie anche a un grande pressing, e per quasi mezzora gli spagnoli quasi non superano la metà campo, chiudendo tutti gli spazi centralmente e lasciando il pallino del gioco nelle mani degli avversari. L'uomo più atteso è Mbappé che al 5' dà un saggio delle sue abilità, andando via in slalom e mettendo a centro area dove arriva Di Maria che calcia alto di prima intenzione. Il PSG affonda soprattutto a sinistra con Nuno Mendes che non paga dazio alla giovane età ed è autore di alcuni spunti brillanti. Le emozioni, però, si contano con il contagocce e l'azione più pericolosa della prima frazione è al 18', quando Messi lancia nello spazio Mbappé che supera Carvajal e Courtois si salva con il piede. I merengues si affacciano timidamente nella metà campo francese solo dopo la mezzora, ma Vinicius non riesce mai a partire palla al piede e Benzema è completamente avulso dal gioco. Per il primo tiro in porta dei ragazzi di Ancelotti bisogna aspettare proprio il 45', quando Casemiro di testa non trova la porta, emblema di un primo tempo davvero sottotono.

Nella ripresa il canovaccio non cambia, con gli spagnoli timorosi e passivi e i padroni di casa che alzano ancora di più il ritmo. Courtois deve compiere un intervento prodigioso su Mbappé al 50', ma il capolavoro lo compie una decina di minuti più tardi: Carvajal stende Mbappé per un rigore solare. Sul dischetto va Messi che si fa ipnotizzare dal numero 1 belga che respinge il rigore della Pulce e gli nega il gol numero 126 in Champions. Ancelotti prova a pescare il jolly dalla panchina, ma senza fortuna. Pochettino regala una ventina di minuti a Neymar, che dà una mano nell'assalto finale. Sembra una notte stregata per il PSG che mette alle corde un brutto Real. Ma quando tutto sembra perduto, ecco il guizzo del fuoriclasse, che lascia sul posto Lucas Vazquez e Militao e piazza la stoccata vincente. Al Bernabeu servirà ben altro agli spagnoli (senza Casemiro e Mendy che saranno squalificati) per non dire addio alla Champions con largo anticipo. 

LE PAGELLE
Mbappé 8
- Davanti a quella che, a meno di clamorosi colpi di scena, sarà la sua prossima squadra, fa vedere tutto il suo repertorio. Imprendibile quando parte palla al piede, Courtois gli dice no due volte, ma nulla può sul guizzo finale di questo campionissimo che si era anche procurato il rigore. Stasera abbiamo assistito al definitivo passaggio di consegne da Messi al fenomeno francese.
Verratti 7 - Gara di grande quantità e qualità quella del centrocampista azzurro, sempre più una certezza anche a livello internazionale. Vince il duello con Modric, mica uno qualunque.
Messi 5 - La serata del Parco dei Principi è l'emblema della sua stagione, mediocre. Si fa ipnotizzare da Courtois dagli 11 metri, ma in generale sembra mancargli il guizzo dei tempi migliore. A Parigi, almeno fino a fine stagione, la stella è un'altra.

Courtois 7,5 - Se il Real accarezza un insperato pareggio fino al 94' e tiene in vita le speranze di qualificazione è solo merito del portiere belga, prodigioso due volte su Mbappé e bravo a respingere il rigore di Messi.
Benzema 5 - Ha l'alibi di essere appena rientrato e la forma non è quella dei giorni migliori. Inoltre la squadra lo assiste davvero poco e male. Stra-perde il duello a distanza con il connazionale Mbappé.
Vinicius 5 - Esploso definitivamente sotto la gestione Ancelotti, il talento brasiliano stecca la gara. Non riesce mai a saltare l'uomo e sbatte costantemente contro Hakimi.

IL TABELLINO
PSG-REAL MADRID 1-0
PSG (4-3-3)
: Donnarumma sv; Hakimi 6,5, Marquinhos 6,5, Kimpembe 6,5, Nuno Mendes 7; Danilo 6,5 (42' st Gueye sv), Paredes 6,5, Verratti 7; Di Maria 6 (28' st Neymar 6), Messi 5, Mbappé 8. A disp.: Navas, Dagba, Diallo, Kehrer, Kurzawa, Herrera, Draxler, Simons, Wijnaldum, Icardi. All.: Pochettino 7
Real Madrid (4-3-3): Courtois 7,5; Carvajal 5 (27' st Lucas Vazquez 5), Militao 6, Alaba 6, Mendy 5,5; Kroos 5,5, Casemiro 6, Modric 5 (37' st Valverde sv); Asensio 5 (27' st Rodrygo 5,5), Benzema 5 (42' st Bale sv), Vinicius Jr 5 (37' st Hazard sv). A disp.: Lunin, Nacho, Marcelo, Jovic, Ceballos, Isco, Camavinga. All.: Ancelotti 5
Arbitro: Orsato (Italia)
Marcatori: 49' st Mbappé
Ammoniti: Casemiro (R) ,Verratti (P), Militao (R), Mendy (R), Kimpembe (P), Rodrygo (R), Paredes (P)
Espulsi: -
Note: Al 17' st Courtois para un rigore a Messi

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti