LIVERPOOL-LIPSIA 2-0

Champions League, Liverpool-Lipsia 2-0: Salah e Mané mandano Klopp ai quarti 

I Reds risolvono la pratica tedesca con un 2-0 maturato nella ripresa grazie alle due ali, in gol nel giro di quattro minuti

  • A
  • A
  • A

Nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League il Liverpool replica il risultato dell’andata e supera il Lipsia per 2-0, garantendosi l’accesso al turno successivo. Sul campo neutro di Budapest il primo tempo è equilibrato con occasioni da entrambe le parti, ma nella ripresa i Reds mettono in ghiaccio la qualificazione dopo una traversa di Sorloth: Salah sblocca il risultato al 25’, Mané chiude la partita al 29’.

Lontano da Anfield è un altro Liverpool. Non particolarmente brillante, ma senza dubbio vincente: così arriva la qualificazione ai quarti di finale grazie al 2-0 ai danni del Lipsia e i patemi d’Inghilterra rimangono oltremanica. Forte del doppio vantaggio dell’andata, è il Liverpool a cominciare meglio l’impegno della Puskas Arena di Budapest anche se la migliore chance di inizio gara la deve sventare Alisson, che si conferma un gran portiere schermando il pallone su un’azione convulsa e ribattuta nell’area dei Reds. Poco dopo è Diogo Jota a impegnare di testa Gulacsi e più tardi Salah spreca un preziosissimo contropiede che sarebbe valso l’ipoteca sul passaggio del turno per gli inglesi. Alla mezz’ora il Lipsia prova a rimettere il naso avanti, ma Forsberg calcia di poco a lato, con la squadra tedesca che sembra consapevole di dover attaccare senza però subire un gol che sarebbe traducibile con la parola “eliminazione”. Prima dell’intervallo Gulacsi deve ancora respingere un tentativo di Jota e proprio nel recupero il giovane attaccante portoghese fallisce un tap-in da posizione leggermente defilata, ma golosissima.

La ripresa vede le occasioni diradarsi rispetto ai primi 45 minuti, Nagelsmann prova a cambiare qualche pedina per rompere l’equilibrio e la prima grande occasione il Lipsia la crea al 20’, quando Sorloth colpisce la traversa di testa a termine di un contropiede orchestrato da Upamecano e dall’ex Roma Kluivert, proprio uno dei subentrati. È però cinque minuti dopo che il tridente del Liverpool compie la missione che gli era stata affidata da Klopp, con Mané che pesca di esterno in ripartenza Jota: palla per l’accorrente Salah e gol del ko. I tedeschi crollano e quattro giri d’orologio più tardi Origi crossa da destra, trovando un prontissimo Mané per il raddoppio che manda definitivamente in ghiaccio la partita in campo neutro. Si completa così la quinta vittoria del 2021 per i Reds - nessuna ad Anfield -, mentre la squadra di Nagelsmann si concentrerà ora sulla Bundesliga, dove vanta una striscia ancora attiva di sei vittorie consecutive.

LE STATISTICHE
- Il Liverpool non è mai stato eliminato nelle sfide a eliminazione diretta di Coppa dei Campioni/Champions League dopo aver vinto fuori casa il match l'andata.
- Il Liverpool non ha trovato il gol nel corso del primo tempo per la decima partita consecutiva considerando tutte le competizioni.
- Questa è stata la 21ª volta che il Liverpool ha ospitato una squadra tedesca in tutte le competizioni europee, ed è sempre rimasto imbattuto nel parziale (17V 4N).
- Sadio Mané ha segnato 12 gol nella fase ad eliminazione diretta di Champions League dal suo debutto nella competizione nel 2017/18: nel periodo, solo Cristiano Ronaldo ha fatto meglio (13 reti).
- Il Leipzig ha perso sia il match d’andata che il quello di ritorno nella fase ad eliminazione diretta di una competizione europea per la prima volta nella sua storia.
- Il Leipzig ha perso due partite consecutive in Champions League per la prima volta nella sua storia.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments