CALCIO E COVID

Ceferin ottimista: "Euro 2020 si farà e lavoriamo sulla presenza dei tifosi"

"E' una grande sfida, ma siamo ben preparati. Da agosto 420 gare internazionali senza incidenti di rilievo"

  • A
  • A
  • A

Nonostante l'aumento dei giocatori contagiati dal Covid in tutta Europa, è ottimista Aleksander Ceferin in vista di Euro 2020. "Al momento, stiamo pianificando il torneo esattamente come lo vogliamo - ha spiegato il presidente della Uefa a Sportschau.de -. E' una grande sfida, ma sono sicuro che la manifestazione si farà il prossimo anno". E all'evento potrebbero anche esserci i tifosi sugli spalti degli stadi dei dodici Paesi che ospiteranno l'Erupeo dall'11 giugno all'11 luglio 2021: "Stiamo pensando a soluzioni senza pubblico, o con il 30%, 50%, 70% della capienza".

Aleksander Ceferin
ipp

Vedi anche La Uefa riapre gli stadi, sì al 30% della capienza: ma dipenderà dalle leggi nazionali Calcio La Uefa riapre gli stadi, sì al 30% della capienza: ma dipenderà dalle leggi nazionali

"Se a febbraio qualcuno mi avesse chiesto se fossi stato pronto ad affrontare una pandemia che blocca tutto il mondo, l'avrei preso per un pazzo - ha continuato Ceferin -. Ma ora siamo ben preparati, siamo più intelligenti e più forti, perché sappiamo che tutto può succedere". Tutto nonostante una formula degli Europei fortemente voluta da Platini, ma che non entusiasma l'attuale n.1 della Uefa. "Dal punto di vista simbolico è molto bello, ma per noi non lo è - ha spiegato -. Non è facile, indipendentemente dalla pandemia. Non ne siamo molto contenti". Infine una battuta sul funzionamento dei protocolli anticovid adottati dalla Uefa: "Da agosto abbiamo organizzato piu' di 420 partite internazionali senza registrare un incidente di rilievo".

Vedi anche Uefa, Ceferin: "Final Eight format emozionante, non lo escludo per il futuro" Champions League Uefa, Ceferin: "Final Eight format emozionante, non lo escludo per il futuro"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments