Roma, 5 motivi per cui i calci piazzati sono l'arma in più per battere il Liverpool

Punizioni e calci d'angolo possono far sorridere i giallorossi nella semifinale di Champions League

  • A
  • A
  • A

Liverpool-Roma è una serie di sfide nella sfida che possono valere la finale di Champions League a Kiev. Nel doppio confronto che accosta Di Francesco a Klopp, Dzeko a Salah, il calore di Anfield al tifo dell'Olimpico, i piccoli dettagli possono fare la differenza. A questo proposito c'è un dato particolarmente rilevante per i giallorossi, i calci piazzati.

Per Dzeko e compagni, angoli e punizioni sono stati più volte decisivi in questa stagione, come in occasione del terzo gol nella magica notte contro il Barcellona, firmato da Manolas, o ancora le ultime due delle tre reti messe a segno sabato contro la Spal. A esaltare questi dati ci pensa un Liverpool fatale in attacco ma non sempre attento ealtrettanto efficace in fase difensiva, come dimostrato nell'ultima gara di Premier League contro il West Bromwich, quando i Reds si sono fatti rimontare nei minuti finali i due gol di vantaggio, guarda caso con due calci piazzati.