Qualificazioni mondiali: la Germania chiude a punteggio pieno

I campioni del mondorifilano un severo 5-1 all'Azerbaigian e fanno 10 su 10 sulla strada per Russia 2018

Qualificazioni mondiali: la Germania chiude a punteggio pieno

Una Germania semplicemente perfetta. I campioni del mondo in carica, già matematicamente qualificati a Russia 2018, decidono di chiudere in bellezza il Gruppo C con la decima vittoria in altrettante partite. L'ultima ad arrendersi alla squadra di Low è l'Azerbaigian che incassa un severo 5-1. Tutto facile per la Repubblica Ceca che stende San Marino 5-0, mentre la Norvegia supera l'Irlanda del Nord 1-0 grazie all’autorete di Brunt nella ripresa.

La Germania di Joachim Löw va a caccia dell'en plein contro l’Azerbaigian al Fritz Walter Stadion di Kaiserslautern. I campioni del mondo in carica sono l'unica nazionale, insieme con la Svizzera, ad avere vinto tutte le partite del proprio girone e, anche la sfida con la formazione di Prosinecki sembra sin da subito indirizzata. Passano solo 9 minuti, infatti, e la Germania la sblocca. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo il pallone finisce tra i piedi di Goretzka che, con una magia di tacco, non dà scampo ad Agayev. L'Azerbaigian, però, non si dà per vinta e inizia a macinare gioco.

L' undici di Prosinecki rischia di incassare il colpo del ko ma viene graziato dall'incredibile errore di Wagner e, così, ne approfitta per riportarsi in parità. Al 35', strepitosa azione personale di Ramil Sheydaev, conclusa con un bel tiro in area che beffa un Leno non certo impeccabile. L'ultimo squillo del primo tempo lo porta la conclusione di Julian Brandt che, però, fa solo la barba al palo della porta difesa dall'ottimo Agayev. Dopo un primo tempo giocato su ritmi blandi, senza mai realmente pigiare il piede sull'acceleratore, la Germania cambia passo nella ripresa. Al 54' Wagner trova il suo quinto gol in 3 partite con un colpo di testa in area di rigore che buca la porta azera e fa 2-1. Passano 10 minuti e anche l'ex Roma Antonio Rudiger trova la gioia del gol con un altro colpo di testa direttamente da calcio d'angolo. Per l'Azerbaigian è notte fonda.

La squadra di Löw gioca letteralmente sul velluto e al 66' cala il poker con il piattone di Goretzka che realizza la doppietta personale. Nel finale c’è gloria anche per Emre Can che all’81’ realizza la rete del definitivo 5-1. Alle spalle della Germania, l’Irlanda del Nord, già certa del secondo posto, alza bandiera bianca contro la Norvegia. A decidere l’incontro è l’autorete di Brunt al 16’ della ripresa.

Tutto facile, infine, per la Repubblica Ceca che nell’ultimo match del gruppo C supera San Marino con un perentorio 5-0. Partita mai in discussione con i padroni di casa che chiudono il primo tempo sul 3-0 con la doppietta di Krmencik ed il gol di Kopic. Nella ripresa Novak e Kadlec arrotondano il punteggio.

TAGS:
Calcio
Qualificazioni mondiali
Girone C

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X