FRANCIA

Ligue 1, il Lille tenta la fuga: Yilmaz e Celik in gol, 2-0 e +6 sul Psg

Il Metz gioca meglio, sbaglia un rigore e colpisce un palo, ma nella ripresa il Losc squilla due volte e consolida la prima posizione in classifica

  • A
  • A
  • A

Nell’anticipo della 32esima giornata di Ligue 1 il Lille soffre e tentenna, ma dà un buon segnale di fuga vincendo 2-0 in casa del Metz: Yilmaz sblocca il risultato di potenza al 15’ della ripresa e nel finale Celik raddoppia definitivamente. I padroni di casa si fermano al rigore parato da Maignan a Leya Iseka nel primo tempo e al palo di Sarr all’inizio del secondo: la squadra di Galtier vola quindi a +6 sul Paris Saint-Germain secondo.

Un altro importante passo verso un’impresa che avrebbe del clamoroso. Il primo posto in Ligue 1 del Lille passa anche da partite molto complesse come la trasferta di Metz, in cui la squadra non gioca bene e soffre, ma alla fine la sfanga addirittura con due gol di scarto. L’operazione “fuga” dei rossoblù scricchiola infatti già dopo un quarto d’ora, quando il Var richiama l’arbitro per il braccio molto largo con cui Fonte colpisce in area il pallone su un tiro avversario: giallo al difensore e rigore per i padroni di casa, ma Maignan vola sul penalty di Leya Iseka e concede al compagno portoghese un’esultanza liberatoria. Galtier tira un sospiro di sollievo, ma nel primo tempo non è certo la sua squadra a giocare meglio nonostante il suggerimento dei pronostici pre-partita. Se al rientro in campo i tifosi del Losc si aspettano una squadra diversa, “ribaltata” negli spogliatoi dal proprio allenatore, le prime azioni della ripresa sono invece una cocente delusione, perché è nuovamente il Metz a tessere le fila del gioco.

Addirittura dopo pochi minuti si sviluppa l’azione a più alto coefficiente di pericolosità del match, quando il tiro rasoterra di Sarr si impenna dopo la deviazione di Botman e si stampa contro il palo alla sinistra di Maignan: altro spavento, altro sospiro di sollievo. Il portiere del Lille deve poi sporcarsi di nuovo la divisa con una parata in tuffo, ma al 15’ Sanches si libera di Boye e serve Yilmaz in linea con la difesa avversaria: tiro di potenza e capolista avanti praticamente alla sua prima vera occasione della partita. Sulla falsariga di quanto fatto fino a questo momento, i rossoblù non si dannano alla ricerca del raddoppio anche consapevoli delle difficoltà incontrate nella prima ora di gioco, ma poco prima del 90’ Celik chiude i conti con un bel tiro di collo piede dal vertice dell’area di rigore: tre punti, +6 sul Paris Saint-Germain secondo e tutto è bene quel che finisce bene. L’unica sconfitta esterna del Lille in campionato rimane quella di Brest dello scorso 8 novembre, mentre il Metz registra il terzo ko negli ultimi quattro match con un solo punto guadagnato.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments