Emiliano Sala, il Nantes chiede al Cardiff i 17 milioni pattuiti

Dopo l'incidente il club gallese aveva bloccato il pagamento ma ora i francesi pretendono i soldi del cartellino dell'attaccante, non ancora ritrovato

  • A
  • A
  • A

La notizia è da brividi e arriva soltanto due giorni dopo l'avvistamento di un corpo all'interno dell'aereo su cui volava Emiliano Sala, precipitato nello stretto della Manica il 21 gennaio scorso. Il Nantes ha chiesto al Cardiff il pieno pagamento del cartellino dell'attaccante argentino: il suo trasferimento in Galles per 15 milioni di sterline (17 milioni di euro) era stato perfezionato solo due giorni prima che il Piper Malibu si inabissasse nei pressi di Guernsey.

A riportare la notizia è la BBC. Nonostante il contratto di Sala con il Cardiff fosse stato già firmato e depositato, dopo l'incidente il club gallese aveva congelato la prima rata di pagamento, pretesa ora dai dirigenti francesi, che sarebbero pronti ad adire le vie legali se non riceveranno i soldi pattuiti entro dieci giorni. Nei prossimi giorni è in programma un'operazione subacquea per tentare di recuperare il corpo ritrovato a bordo del relitto. Al momento non si sa ancora se la salma sia quella del calciatore o di David Ibbotson, il pilota del Piper diretto a Cardiff.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments