GERMANIA

Bundesliga: goleada del Bayern, il Dortmund tiene il passo

I bavaresi s'impongono 6-0 sul campo dell'Hoffenheim con doppietta di Coutinho, i gialloneri restano a -4 grazie a Sancho

  • A
  • A
  • A

Il Bayern Monaco passa sul campo dell’Hoffenheim con un secco 6-0: la doppietta di Coutinho e le reti di Gnabry, Kimmich, Zirkzee e Goretzka consentono ai campioni di Germania di allungare momentaneamente a +4 sul Lipsia secondo, nonostante il pazzesco finale con lo striscione offensivo esposto dai tifosi bavaresi contro Dietmar Hopp. Il Dortmund aggancia proprio i Tori Rossi grazie all’1-0 sul Friburgo. Il M’Gladbach passa 3-2 ad Augusta. 

HOFFENHEIM-BAYERN MONACO 0-6
Affermare che la partita della PreZero Arena sia stata una passeggiata per il Bayern Monaco sarebbe utilizzare un eufemismo: basti pensare che i bavaresi mettono a segno le prime quattro reti nei primi 33 minuti (di cui le prime tre nel primo quarto d’ora). Dopo 105 secondi dal fischio d’inizio Gnabry sblocca il risultato: su un pallone perso in costruzione da Skov, il cross di Muller sul secondo palo trova la girata al volo di Gnabry che supera batte Baumann. Dopo un colpo di testa alto sopra la traversa di Muller, gli ospiti raddoppiano al 7’, quando lo stesso attaccante tedesco addomestica un pallone impossibile; dopo di che la sfera resta al limite e il destro chirurgico rasoterra di Kimmich vale il 2-0. Il tris arriva al 15’: cross di Gnabry, velo di Kimmich e Zirkzee, spalle alla porta, stoppa e riesce a girare e in rete il suo destro. Gnabry sfiora la doppietta alla mezz’ora (para bene Baumann), ma il poker degli uomini allenati da Flick tarda solo di tre minuti: l’azione si sviluppa sulla sinistra grazie a Davies, il suo cross basso provoca un batti e ribatti, il pallone finisce dalle parti di Coutinho, il cui destro a giro leggermente deviato da Ribeiro mette definitamente in ghiaccio il match. Punteggio che diventa sempre più rotondo a inizio ripresa a seguito di un errore di Hubner, che sbaglia un facile passaggio, intercettato da Muller, il cui traversone per Coutinho consente al brasiliano di siglare la doppietta della manita. A conclusione di una giornata perfetta, la goleada dei campioni di Germania assume dimensioni ciclopiche al 62’ con Goretzka dopo un contropiede avviato da Coutinho. Gli ultimi 15 minuti effettivi di gioco sono quasi un inedito nel calcio professionistico: dopo la momentanea sospensione del match per uno striscione che insultava pesantemente il proprietario dell’Hoffenheim, Dietmar Hopp, esposto dai tifosi del Bayern, tutti i calciatori vanno avanti con palleggi in mezzo al campo e pacche sulle spalle, in attesa del triplice fischio finale dell’arbitro.
 
BORUSSIA DORTMUND-FRIBURGO 1-0
Il Borussia Dortmund piega di misura il Friburgo tra le mura amiche e tiene il passo dei campioni di Germania, sempre distanti quattro punti in classifica. Ai gialloneri basta una rete siglata a inizio match: allo scoccare del quarto d’ora di gioco, infatti, è bello il gioco di gambe con il quale Brandt supera un suo diretto avversario, Hazard s’inserisce molto bene e, dopo un tunnel su Lienhart, serve un cioccolatino a Sancho che non deve fare altro che depositare in rete a porta vuota il mancino dell’1-0. Friburgo quasi mai pericoloso se non con una punizione di Grifo. Dortmund momentaneamente in seconda posizione.
 
AUGUSTA-BORUSSIA MONCHENGLADBACH 2-3
Dopo un primo tempo complicato, la squadra del Basso Reno riesce a sbloccare la situazione nella ripresa. Al 49’ il subentrato Plea mette al centro un pallone che, dopo diverse deviazioni, arriva sui piedi di Stindl, il cui tocco corto vale l’1-0 per Bensebaini. Ancora l’attivissimo Plea dalla destra guida un’altra azione travolgente e al 53’ serve l’assist del 2-0 a Stindl, che va a segno con un destro incrociato sul secondo palo. L’Augusta dimezza le distanze al 57’ con un colpo di testa di Lowen sul cross dalla destra di Frambenger; Stindl ristabilisce le distanze prima della rete nel finale di Finnbogason. Il M’Gladbach sale a 46 punti.
 
MAGONZA-PADERBORN 2-0
I padroni di casa passano in vantaggio alla mezz’ora grazie al destro rasoterra dal limite dell’area da parte di Quaison sul quale il portiere Zingerle non può fare nulla. Il raddoppio al 27’ porta la firma di Onisiwo, abile a trafiggere con il piatto destro l’estremo difensore avversario, su assist di Quaison, nonostante il tentativo di salvataggio da parte di Strohdiek sulla linea di porta. Il Magonza si allontana ulteriormente dalla zona retrocessione.

COLONIA-SCHALKE 3-0
Il Colonia sale in classifica in decima posizione dopo l’ottimo successo casalingo contro lo Schalke, che rimane fermo al sesto posto. I padroni di casa riescono a indirizzare il match già nel primo tempo: al 9’ Bornauw stacca perfettamente di testa sulla punizione calciata da Kainz e infila il pallone sul secondo palo, mentre al 39’ un contropiede orchestrato da Rexhbecaj consente a quest’ultimo di servire Cordoba, il quale supera Nubel con un destro in scivolata. Al 75’ ecco il tris ed è veramente clamorosa la papera di Nubel su un innocuo tiro-cross di Kainz che finisce incredibilmente sotto le gambe del portiere dello Schalke, al quale gli era sfuggito il pallone tra le mani.
 

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments