Calcio

"Ho deciso di andare avanti con Pecchia perché la squadra era con lui, ma evidentemente nella tensione della partita non siamo bravi a mantenere la calma per vincere le partite". Così Maurizio Setti, presidente del Verona, commenta la sconfitta interna contro la Spal che di fatto sancisce la quasi certa retrocessione in Serie B dei gialloblu. "Le speranze sono ormai ridotte al lumicino, è giusto venire a parlare dopo un campionato così. La partita di oggi è lo specchio della nostra stagione - ha aggiunto ai microfoni di Sky - che ci mette di fronte alle nostre responsabilità, mie per primo". "Anche le scelte sono state sbagliate, evidentemente. Oggi è facile dire bisognava cambiare allenatore, le responsabilita' sono di tutte mie, del mister e dei giocatori. Cambiare per cambiare non serve a niente", ha concluso Setti.

Tempo reale
  • A
  • A
  • A