La moviola della 33.ima giornata

L'analisi degli episodi dubbi del turno di Serie A

La moviola della 33.ima giornata

Pescara-Roma, arbitro Irrati
Gol annullato a Salah
. De Marco: "Cross di El Shaarawy, deviazione di Dzeko e gol di Salah. L'assistente Vivenzi non alza immediatamente la bandierina perché non si accorge del tocco del bosniaco. Giusto annullare la rete.

Juventus-Genoa, arbitro Calvarese
Pochi episodi dubbi allo Stadium. Il principale vede Calvarese annullare giustamente il gol a Bonucci al 53' perché nella stessa azione Mandzukic trattiene per la maglia Burdisso.

Milan-Empoli, arbitro Gavillucci
Nel primo tempo il Milan chiede un rigore per fallo su Zapata, ma il difensore inciampa sulle gambe di Lapadula. Netto il rigore, poi sbagliato da Suso, per fallo di Skorupski su Pasalic. Giusto non fischiare fallo di mano in area di Tello, visto che il giocatore empolese colpisce il pallone col petto. Ineccepibile anche il calcio di punizione diretta in area dopo che Skorupski prende il pallone con le mani, lo lascia e poi lo riprende: non si può fare.

Foto Premium Sport

Sassuolo-Napoli, arbitro Damato
Proteste del Napoli al 92' per un presunto braccio di Cannavaro, che salva la porta dei neroverdi a portiere battuto. Ma come si vede dalle immagini il difensore del Sassuolo la tocca di testa. Il direttore di gara ha visto bene.

La moviola della 33.ima giornata

Fiorentina-Inter, arbitro Valeri
Al 19' del primo tempo c'è una timida protesta della Fiorentina quando Babacar, mentre protegge un pallone, va giù nell'area di rigore dell'Inter. Come spiega Graziano Cesari su Premium Sport "non c'è assolutamente rigore perché Babacar, mentre arretra, trattiene vistosamente la maglia di Miranda, in copertura su di lui. Bravo Valeri a non fischiare".

La moviola della 33.ima giornata

Pochi minuti più tardi è Icardi a protestare: va a terra nell'area di rigore della Fiorentina, ma Valeri lascia correre. Cesari: "In realtà c'era un fallo di Badelj sull'attaccante argentino: c'è un contatto che provoca uno sgambetto. Va detto che però il contatto è fuori dall'area di rigore, quindi sarebbe stato calcio di punizione".

La moviola della 33.ima giornata

Al 51' Valeri assegna un rigore alla Fiorentina per una trattenuta di D'Ambrosio su Babacar (che poi Bernardeschi si farà parare). Spiega Cesari: "Il rigore per la Fiorentina è netto: ingenuità enorme di D'Ambrosio. Tutti gli arbitri lo avrebbero fischiato, la maglia si allunga, rigore ineccepibile"

La moviola della 33.ima giornata

Il quinto gol della Fiorentina è in fuorigioco. Il gol del momentaneo 5-2 di Babacar, spiega Cesari, "con la Var sarebbe stato annullato. Babacar è in offside al momento del passaggio di Salcedo, ha la gamba davanti al pallone. Il guardalinee è impallato, con la Var sarebbe stato annullato".

La moviola della 33.ima giornata

Dopo l'epilogo del derby, nel finale l'Inter si ritrova ancora a fare i conti con il cronometro. I minuti di recupero nel finale sono 4. Poco prima dello scoccare del 94' viene ammonito Cristoforo. Spiega Cesari: "Con il giallo, la partita si allunga automaticamente di 30 secondi. L'Inter gioca la punizione e ottiene un calcio d'angolo al 94'25". Ecco, l'arbitro poteva consentire ai nerazzurri di battere l'ultimo corner, invece ha fischiato la fine".

Atalanta-Bologna, arbitro Russo
Il gol dell'1-0 dell'Atalanta è viziato da posizione di fuorigioco: quando Conti parte sul filtrante di Gomez, si trova in posizione di offside. Il gol andava annullato.

TAGS:
Moviola
33.ima giornata

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X