Ancelotti-Italia, incontro a Roma

La Figc sembra aver deciso. Costacurta: "Ci rivedremo"

  • A
  • A
  • A

Nelle ultime ore Carlo Ancelotti sembra aver superato Roberto Mancini nella corsa per la panchina azzurra. Qualche ora fa c'è stato un incontro segreto a Roma tra l'ex tecnico di Juventus e Milan (oltre che di Chelsea, Real Madrid, Psg e Bayern Monaco), Roberto Fabbricini e Alessandro Costacurta: la Figc gli ha offerto il ruolo di ct. Sarebbe quindi Ancelotti il prescelto per ricostruire la Nazionale dopo la mancata qualificazione a Russia 2018.

Questo è il secondo incontro tra la Figc e Ancelotti in poco più di mese (avvenuto a Roma in un albergo a due passi da Villa Borghese e dagli uffici di via Allegri). Segnale che la Federazione sembra aver deciso per il tecnico che con Milan e Real Madrid ha vinto tre Champions League (due con i rossoneri, una con gli spagnoli).

Per sostituire Gian Piero Ventura (e Gigi Di Biagio, in panchina nelle due amichevoli di fine marzo contro Argentina e Inghilterra), Ancelotti sarebbe il preferito di Giovanni Malagò, presidente del Coni e commissario della Lega di serie A. Nel primo incontro l'ex tecnico rossonero aveva manifestato tutte le sue perplessità: dovute, forse, al sondaggio dell'Arsenal per il dopo Arsene Wenger. Ora lo scenario è cambiato: Fabbricini e Costacurta si sono rifatti sotto. Secondo alcuni indiscrezioni, mancherebbe ancora l'accordo economico.

Saranno decisivi i prossimi giorni. La Figc punta ad averlo in panchina già il 28 maggio a San Gallo, in Svizzera, per l'amichevole contro l'Arabia Saudita. Poi, in calendario, ci sono Francia (1 giugno a Nizza) e Olanda (4 giugno allo Stadium di Torino). La ricostruzione azzurra vuole ripartire da Ancelotti.

Alessandro Costacurta, vice commissario della Figc, ha voluto chiarire la situazione in merito all'incontro con Ancelotti: "Ci siamo visti, vero. Siccome siamo ligi alle regole però, non abbiamo ufficialmente parlato della Nazionale. Abbiamo solo scherzato su questa possibilità. E' chiaro che, come sapete tutti, c'è una visione che potrebbe vedere Carlo sulla panchina della Nazionale. Abbiamo dato come termine il 20 di maggio e lo confermiamo. Sapete che le regole sono molto importanti, c'è stato un contatto ma non ufficiale. Abbiamo parlato d'altro. Le mie sensazioni? Abbiamo parlato. Purtroppo dobbiamo parlare di tanti argomenti, anche in chiave economica e di programmi. Non potevamo parlarne per via delle regole. Incontri ufficiali? E' chiaro che ci sarà un incontro ma non so dirvi quando. Abbiamo bisogno che queste persone possano mettersi a nostra disposizione. E' questo il problema, perché non possiamo avvicinarci a chi è sotto contratto. Vogliamo avere una rosa più ampia per le scelte e aspettiamo che qualcuno si metta a disposizione", le sue parole a Sky Sport.

Sull'ipotesi di Ancelotti nuovo ct, ha parlto anche Roberto Fabbricini, commissario della Figc, a Radio Crc: "Il 20 maggio sceglieremo il profilo giusto. Carlo Ancelotti? La verità è che l'incontro con lui è stato quasi occasionale. So che ha un problema familiare abbastanza pesante, è a Roma per questo. In nome dell'amicizia con Alessandro Costacurta c'è stato un incontro sulle possibilità future, ma come altri tanti tecnici Ancelotti è ancora sotto contratto con delle società. Se non Ancelotti, ci affideremo comunque ad un grande nome? Certo, non sarà un carneade qualunque. Nessuno può rifiutare la carica di ct. La panchina azzurra resta sempre l'obiettivo di tanti allenatori nostrani. Al momento è impossibile stilare una graduatoria. Chiunque verrà, sarà un profilo adatto e pronto a rilanciare il nostro movimento in breve tempo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments