Il governo slovacco all'Uefa: "Indaghi su Italia-Germania"

"Quella partita è stata una farsa". All'Europeo Under 21 la Slovacchia eliminata per differenza reti. La replica sdegnata di Tavecchio

Il governo slovacco all'Uefa: "Indaghi su Italia-Germania"

"L'Uefa indaghi su Italia-Germania". Dopo le proteste del ct della Slovacchia, interviene il governo di Bratislava per protestare con l'Uefa contro il risultato della sfida tra azzurrini e tedeschi all'Europeo Under 21 e la presunta mancanza di fair play. In una lettera aperta al presidente della confederazione europea del calcio, Aleksander Ceferin, è il primo ministro Robert Fico a chiedere di intervenire.

L'1-0 dell'Italia ha qualificato gli azzurrini come primi del girone e la Germania come seconda, a discapito della Slovacchia, che con un altro gol subito dai tedeschi sarebbe passata. Fico parla espressamente di "farsa orchestrata da Italia e Germania" e "comportamento indegno", paragonandolo all'ampia vittoria della Germania sull'Austria ai mondiali '82 che qualificò i tedeschi ai danni dell'Algeria.
"Capisco le lacrime del nostro ct Hapala. Confido che l'Uefa indaghi su questa partita e per i prossimi tornei vari una formula che privilegi la prestazione sportiva sugli accordi ingiusti".

TAVECCHIO: SONO MISERIE

Le parole del premier slovacco sulla partita dell'Europeo U21 fra Italia e Germania sono "miserie che la Figc respinge con sdegno". Lo dice il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, al termine del Consiglio Federale. "Forse noi siamo stati vittima di certe cose in passato ma non l'abbiamo mai fatto rilevare con ufficialità". Il premier slovacco Robert Fico aveva definito la gara "una farsa" chiedendo alla Uefa di indagare sul match.

TAGS:
Calcio
Under21
Europei

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X