Serie A, Cagliari-Lazio 1-2: Luis Alberto e Correa piegano i sardi

I biancocelesti scavalcano il Torino, la squadra di Maran rinvia la matematica salvezza

  • A
  • A
  • A

Torna a vincere la Lazio, che nella gara delle 18 supera il Cagliari per 2-1 e scavalca momentaneamente il Torino al settimo posto. Alla Sardegna Arena, i biancocelesti passano in vantaggio con un destro di Luis Alberto (31') e poi raddoppiano con il diagonale di Correa al 53'. Nel recupero Pavoletti accorcia le distanze di testa (91'). La squadra di Maran resta ferma a 40 punti: rinviata la matematica salvezza.

LA PARTITA
Non solo la Coppa Italia. La Lazio passa a Cagliari e dimostra di avere ancora la testa dentro al campionato, dove la squadra di Inzaghi - sfumata la Champions - rimane in corsa per raggiungere (almeno) il sesto posto che garantirebbe l'Europa League a prescindere dal risultato di mercoledì sera contro l'Atalanta.

In Sardegna i biancocelesti dominano nel primo tempo e poi allungano nella ripresa, prima del calo di tensione che alla fine rischia anche di costare molto caro. Inzaghi lascia a riposo Leiva e Immobile, così in avanti tocca alla coppia Correa-Caicedo che è subito molto pericolosa con uno scambio chiuso dall'ecuadoriano sopra la traversa (5'). La Lazio sfonda sia a sinistra che a destra, come al 27' quando Parolo serve al centro Luis Alberto: sinistro da pochi passi e occasione divorata. Il vantaggio, però, è soltanto rimandato al 31', con lo spagnolo che è bravo a infilare col destro un ottimo assist di Marusic.

Dopo la gran traversa di Badelj al 39', la Lazio sembra chiudere i conti con il sinistro di Correa al 53' ma il carattere del Cagliari emerge nel finale dopo oltre un'ora giocata a basso ritmo e con ben poche motivazioni. Quelle che, ad esempio, non mancano a Castro, tornato in campo al 78' dopo la lesione al crociato del ginocchio sinistro rimediata oltre 5 mesi fa. L'argentino, non a caso, sforna un pregevole assist che vale il 2-1 firmato Pavoletti, dando il via al mini assalto finale verso la porta biancoceleste. Gli ospiti però resistono e i rossoblù devono così archiviare il terzo ko consecutivo. La salvezza è nuovamente rinviata, ma i 40 punti garantiscono comunque a Maran una buona dose di tranquillità. 

LE PAGELLE

Luis Alberto 7 - Due chance fallite in meno di mezz'ora, poi sblocca la partita e manda in porta Correa per il 2-0. Fa la differenza senza spingere sull'acceleratore.

Correa 7 - Ha un altro passo rispetto a tutti gli altri ed è una costante nel corso della gara. Un gol e tante buone iniziative.

Proto 6,5 - A quasi 36 anni, dopo una lunghissima carriera da protagonista, esordisce in Serie A facendosi trovare pronto. Una grande parata su Deiola e diversi interventi non così semplici.

Pavoletti 6 - Fatica a trovare spazio fino al 91', quando infila il 14.mo centro stagionale in campionato: eguagliato il suo record di gol in una singola stagione di Serie A.

Castro 6,5 - Una delle note più belle della serata: torna in campo 5 mesi e mezzo dopo l'operazione al legamento crociato del ginocchio sinistro e sforna subito un assist di pregevole fattura.

IL TABELLINO

CAGLIARI-LAZIO 1-2
Cagliari (4-3-1-2): Cragno 6,5; Cacciatore 5,5, Klavan 6, Romagna 5,5, Pellegrini 5; Padoin 5,5 (12' st Cerri 5), Cigarini 6 (12' st Bradaric 6), Deiola 6; Barella 5,5; Joao Pedro 5,5 (33' st Castro 6,5), Pavoletti 6.
A disp.: Rafael, Aresti, Srna, Pisacane, Lykogiannis, Oliva, Théréau, Birsa, Despodov. All.: Maran 5 (in panchina Maraner)
Lazio (3-5-2): Proto 6,5; Luiz Felipe 6, Acerbi 6, Radu 6 (29' st Bastos 5,5); Marusic 6,5, Parolo 6,5, Badelj 6,5 (17' st Cataldi 6), Luis Alberto 7 (39' st Immobile sv), Lulic 6; Correa 7, Caicedo 6,5.
A disp.: Guerrieri, Furlanetto, Wallace, Durmisi, Romulo, Leiva, Jordao, Neto. All.: Inzaghi 6
Arbitro: Fabbri
Marcatori: 31' Luis Alberto (L), 8' st Correa (L), 46' st Pavoletti (C)
Ammoniti:
Radu, Badelj, Proto, Luiz Felipe (L); Barella, Cacciatore (C)
Espulsi:

LE STATISTICHE
Nessun giocatore straniero ha sia segnato che fornito assist in più incontri di Luis Alberto nelle ultime due stagioni di Serie A (sei, al pari di Dries Mertens).
Per la prima volta Joaquín Correa ha preso parte attiva a 10 gol in una singola stagione tra Serie A e Liga (4 reti e 6 assist nel campionato in corso).
Leonardo Pavoletti ha eguagliato il suo record di marcature in una singola stagione di Serie A: 14, come nel 2015/16.
I biancocelesti non vincevano due trasferte consecutive in campionato dallo scorso settembre.
La Lazio ha alternato una sconfitta ad una vittoria nelle ultime sei giornate di campionato.
Luis Alberto non segnava in trasferta in Serie A da aprile 2018 (v Fiorentina), anche in quel caso su assist di Marusic.
Tre degli ultimi quattro assist di Adam Marusic in Serie A hanno portato al gol Luis Alberto, inclusi gli ultimi due.
Correa non segnava in campionato dal 25 novembre scorso contro il Milan (167 giorni fa).
Le quattro reti di Joaquín Correa con la maglia della Lazio in Serie A sono state tutte messe a segno su azione nel corso del secondo tempo.
50ª presenza per Felipe Caicedo in Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments