L'ANNUNCIO

Buffon: "Non farò il secondo, entro 4 giorni decido". Ma ha scelto il Parma

Gigi ha parlato del suo futuro durante la presentazione della sua Academy dedicata ai giovani portieri

  • A
  • A
  • A

Gigi Buffon ha detto sì al Parma. Il leggendario portiere nei prossimi giorni scioglierà le ultime riserve, ma nella prossima stagione difenderà i pali della squadra che lo lanciò in Serie A ventisei anni dopo. "Non farò il secondo, entro quattro giorni ufficializzerò la mia scelta. Mi sento bene e voglio continuare a giocare" ha dichiarato Buffon che firmerà un biennale con i gialloblù con premio in caso di promozione e fascia da capitano.

"La decisione tra smettere di giocare e continuare l'ho presa: continuerò - ha svelato Gigi Buffon mettendo sul piatto le varie opzioni -. Questo è un dato di fatto perché mi sento ancora bene e mi sento forte. La stima dei compagni e colleghi mi ha fatto capire che è giusto che continui. Sul tavolo ho tante proposte che muovono cose diverse. Si passa da squadre attrezzate anche per fare una buona Champions, con un ruolo di primaria importanza, altre che ambiscono anche a vincerla la Champions, ma con un ruolo secondario, e questo non voglio farlo, l'ho fatto solo per la Juve. Poi ci sono squadre che rappresentano il ritorno alle mie origini, che muovono qualcosa dentro di me a livello di sentimenti. Questi diventano entusiasmo ed energia. So perfettamente dove posso spingermi e quello di cui ho bisogno. Sto mettendo tutto sulla bilancia, quello che avrà il peso più grande mi farà prendere la decisione finale. Il mio agente arriverà domani, ci vedremo e nel giro di tre o quattro giorni scioglierò i miei dubbi".

"L'ACADEMY VUOLE DIVENTARE L'UNIVERSITA' DEI PORTIERI"
Gigi Buffon, dunque, continua a giocare. Ma nel frattempo lancia anche la sua Academy dedicata ai giovani portieri. “Seguiremo quello che secondo me può essere il metodo, non dico migliore perché avere questo tipo di certezza sarebbe folle, ma che può avere delle basi che possono aiutare i ragazzi a sviluppare il proprio talento, e coltivare con passione quello che è stato il lavoro della mia vita, che va rispettato", ha spiegato durante la presentazione del progetto. "Abbiamo già avuto innumerevoli contatti e richieste anche dall’estero per poterci trasferire a lavorare là, è una cosa che prenderemo in seria considerazione già dal prossimo anno, perché l’entusiasmo suscitato è stato tanto - ha aggiunto -. Come in tutte le cose, se mi impegno e ci metto la faccia, voglio che vengano fatte nel miglior modo possibile". "È un’esigenza che ho sempre avuto da calciatore e ancora di più nel momento in cui abbiamo l’ambizione di trasferire una certa competenza ai ragazzi - ha proseguito Buffon -. È un mestiere complicato e va fatto con grande passione, sono convinto che arriveremo nel giro di poco a essere un punto di riferimento globale". "Questo è il nostro obiettivo, diventare una specie di università del portiere, dove tutti possono decidere di aderire, di sperimentare - ha proseguito Gigi -. L’altro obiettivo è far sì che i ragazzi che partecipano vadano via con la sensazione di aver fatto un’esperienza unica". "Essendo a contatto con loro, penso che questo lo stiamo raggiungendo e lo vogliamo ancora migliorare se è possibile”, ha concluso Buffon.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments