BENEVENTO

Benevento, la gioia di Inzaghi: "Bello fermare la Juve"

Il tecnico: "La salvezza è il nostro scudetto"

  • A
  • A
  • A

 "Il pari contro la Juve? Mi fa piacere per il Benevento. Una bella soddisfazione, mi fa piacere anche per la nostra classifica. Pensare che fino all'anno scorso battagliavamo sui campi di serie B e dopo qualche mese in A abbiamo affrontato la Juve e fatto un risultato positivo è una grande soddisfazione per i miei ragazzi e di questo ne sono felice". Così l'allenatore del Benevento, Filippo Inzaghi, ai microfoni di Radio anch'io Sport su Radiouno.

"Noi dobbiamo arrivare il prima possibile alla salvezza, è un traguardo che per noi sarebbe come uno scudetto. Sarà difficile però - ha aggiunto l'ex attaccante - penso che il Benevento deve farsi valere su ogni campo, giocare a testa alta, fare vedere che siamo squadra, lottare su ogni palla. Sappiamo da dove veniamo, sarà difficile mantenere la categoria ma ci crediamo e ci proveremo con tutte le nostre forze. Quello che abbiamo fatto l'anno scorso in B è sotto gli occhi di tutti e dobbiamo riproporlo anche in A".

Una battuta su campionato: "E' aperto, incerto, tante squadre sono forti. La Juve, vedendola però dal vivo, però ha una forza straordinaria e con tutti i campioni che ha e quelli che le mancavano, penso sia sempre la squadra da battere. Però la concorrenza si è alzata molto", ha proseguito Inzaghi. "Il Milan sta facendo cose straordinarie, il Napoli ha dimostrato ieri di essere una squadra fortissima, l'Inter ha una squadra forte. Sarà un campionato molto più equilibrato e ne beneficia lo spettacolo". "Se questo Milan può vincere lo scudetto? Sta dando continuità. E' stato fatto un ottimo lavoro, i giocatori sono bravi, hanno azzeccato gli acquisti, non mi sorprende. E poi sono contento anche per il mio grande amico Bonera che ha dimostrato di essere pronto, anche se sotto la regia di Pioli. Sono contento si sia preso questa soddisfazione".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments