Calcio ora per ora

ALL'EUROPEAN GOLDEN BOY IL RICORDO DI GIGI RIVA

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

All'evento European Golden Boy di Tuttosport che si e' svolto nel teatro di Solomeo, in Umbria, per scegliere i migliori 100 calciatori under 21 europei, si e' parlato anche di Gigi Riva, scomparso lo scorso gennaio. A tratteggiare i ricordi di 'Rombo di tuono' anche un altro Gigi, Buffon, l'attuale capo delegazione della nazionale italiana, ruolo ricoperto dallo stesso Riva. "Mi aveva preso a cuore - ha raccontato Buffon - anche perche' ero arrivato in nazionale a 18 anni e ne combinavo tante e di tutti i colori e lui, Gigi Riva, questa cosa la amava". Buffon ha ricordato anche il Mondiale del 2006: "In Germania partimmo con vicissitudini difficili e mi riferisco a Calciopoli, se non ci fosse stato Riva non so se avremmo vinto quel Mondiale". "Mentre il mondo traballava, rimaneva solido solo Gigi Riva. Per molti di noi - ha detto l'ex portiere - era diventato un punto di riferimento ed allo stesso tempo un amico che ti stava vicino nei momenti difficili". Presente all'incontro di oggi anche Dori Ghezzi, compagna di Fabrizio De Andre': "Riva non e' stato solo un grande calciatore, ma anche una grande persona", ha detto. "L'ho incontrato una sola volta con Fabrizio, ma questo e' bastato per continuare la nostra amicizia per telefono", ha aggiunto Ghezzi. "Era un idealista e scontroso. Mi ricordo perfettamente - ha raccontato invece il padrone di casa, Brunello Cucinelli - le sue braccia alte in Messico, con il modo classico e piu' elegante di festeggiare". "Per me - ha sottolineato Cucinelli - Riva era un po' come mio padre, parlava poco, ma un uomo pieno di ideali". Sul palco, a sollecitare gli ospiti tra ricordi e aneddoti su Riva calciatore e dirigente della nazionale, il direttore di Tuttosport, Guido Vaciago. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti