BASKET NBA

Nba: rimonta vincente per Chicago, ok Atlanta di Gallinari

Boston cade in casa contro i Bulls nonostante il +19, l’azzurro mette a segno 12 punti. Bene Philadelphia e Clippers

  • A
  • A
  • A

Chicago risale da -19 e contro Boston e conquista la sesta vittoria in sette partite grazie ai 37 punti di uno scatenato DeMar DeRozan. 12 punti di Danilo Gallinari nel successo di Atlanta contro Washington, mentre Philadelphia batte Portland anche senza le stelle. Paul George trascina i Clippers imponendosi su Oklahoma; Charlotte perde contro Cleveland. OG Anunoby ne mette 36 e Toronto passa sul campo dei Knicks; Memphis supera Denver.

Getty Images

BOSTON CELTICS-CHICAGO BULLS 114-128
Lo splendido momento di forma di Chicago è confermato dal successo in rimonta contro Boston. Sopra di 19 lunghezze nel secondo tempo, i Celtics vengono poi travolti dal 39-11 di parziale della frazione finale, per il terzo ko consecutivo casalingo. Il protagonista della sfida è DeMar DeRozan: 37 punti, 15/20 al tiro, 3/4 dall’arco e sette rimbalzi, per un giocatore che sembra rinato nella sua nuova avventura. Bene anche un Zach LaVine da 26 punti e sette assist. Ayo Dosunmu è autore di 14 punti in uscita dalla panchina. Il miglior realizzatore di Boston invece è Jaylen Brown, che chiude con 28 punti e 10/18 dal campo. Jayson Tatum è ancora una volta impreciso con i suoi 14 tiri sbagliati, 20 punti raccolti e -24 di plus/minus.

ATLANTA HAWKS-WASHINGTON WIZARDS 118-111
Washington si ferma a una vittoria di distanza dalla miglior partenza della franchigia degli ultimi 45 anni, incassando così ad Atlanta la seconda sconfitta in regular season, nonostante un Bradley Beal da 24 punti (19 realizzati prima dell’intervallo lungo), un Kyle Kuzma da 18 con 4/9 dall’arco e uno Spencer Dinwiddie da 14 e dieci assist. Gli Hawks sorridono invece con un Trae Young da 26 punti e soprattutto 11/11 dalla lunetta, da dove tutta la squadra di Atlanta è infallibile con il suo 29/29 complessivo. Non riesce a incassare tiri liberi invece Danilo Gallinari, in doppia cifra e autore di 12 punti (tutti dall’arco grazie al 4/7 da lontano) con cinque rimbalzi nei 17 minuti in campo in uscita dalla panchina, a cui si aggiungono i 15 di un sempre più convincente Cam Reddish.

PHILADELPHIA 76ERS-PORTLAND TRAIL BLAZERS 113-103
Pur senza stelle, Philadelphia continua a brillare: trascinata da un ispirato Seth Curry che segna 23 punti, per i Sixers arriva la quinta vittoria nelle prime sette gare in stagione. Merito anche di un positivo Andre Drummond, in campo al posto di Joel Embiid (tenuto a riposo) e autore di 14 punti, 15 rimbalzi e ben 7 assist e 5 recuperi. Quarta sconfitta per Portland, la terza in trasferta di questo avvio di stagione di Nba. Lillard chiude con 20 punti e 10 assist, che armano per lo più la mano di CJ McCollum (20 punti con 20 tiri) e Norman Powell (22 con 8/12 al tiro). Jusuf Nurkic incide poco, mentre l’ex di giornata Robert Covington parte in quintetto ma non riesce a trovare mai il fondo della retina.

LOS ANGELES CLIPPERS-OKLAHOMA CITY THUNDER 99-94
I Clippers, già sconfitti in quattro delle prime cinque gare stagionali, rischiano grosso anche contro Oklahoma, andando a un passo dal ko casalingo. Josh Giddey (15 punti e sette assist) segna il canestro del +9 per OKC a 170 secondi dalla sirena: a quel punto la squadra di Los Angeles piazza il parziale da 16-3 per ribaltare il match e tenersi a galla in un avvio di regular season in salita. Agli ospiti non basta quindi una super prestazione da 28 punti e sette rimbalzi di Shai Gilgeous-Alexander. Tra i padroni di casa, invece, Paul George segna un paio di canestri complicatissimi nel finale e chiude con 32 punti, 5/8 dall’arco, nove rimbalzi e sette assist. 14 punti a testa di Nicola Batum e Luke Kennard; 15 quelli raccolti da Reggie Jackson.

CHARLOTTE HORNETS-CLEVELAND CAVALIERS 110-113
Cleveland domina in avvio di match (40-21) e poi riesce a resistere al ritorno di Charlotte, conservando un vantaggio minimo e vincendo anche nell’ultima delle cinque partite consecutive disputate in trasferta in questo positivo inizio di regular season. Tutto il quintetto chiude in doppia cifra, con Jarrett Allen che ne mette 24 con 16 rimbalzi e 9/13 dal campo, Lauri Markkanen 21, 17 punti per Collin Sexton, 16 per Darius Garland e 15 con 10 rimbalzi per Evan Mobley. Non bastano invece agli Hornets i 30 punti di LaMelo Ball che aggiunge sette rimbalzi, sei assist e cinque triple a bersaglio. Positivo anche Terry Rozier, che aggiunge 23 punti con 4/11 dall’arco. Questo ko (un po’ a sorpresa) è il terzo stagionale.

LE ALTRE PARTITE
Al Madison Square Garden, OG Anunoby (26 punti) e compagni battono in trasferta i Knicks 113-104, per la quarta vittoria consecutiva per Toronto. Contro Denver, Memphis interrompe una striscia di tre sconfitte consecutive: Nuggets battuti 106-97 grazie ai 26 punti, 7 rimbalzi e 8 assist del solito Ja Morant. Successo a sorpresa di Orlando, che s’impone 115-97 sul campo di Minnesota: i protagonisti sono il miglior Cole Anthony della stagione (31 punti, 9 rimbalzi, 8 assist e 6 triple) e il rookie Franz Wagner (28 punti con 5/9 da tre). La coppia Sabonis (24+13)-Turner (19) consente a Indiana di piegare 131-118 San Antonio.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments