BASKET NBA

Nba: i Lakers schiacciano i Rockets e si prendono la finale di Conference

Non c'è partita in gara-5, con LeBron James che trascina Los Angeles sul 4-1 nella serie contro Houston

  • A
  • A
  • A

Prima qualificazione alle finali di Conference per i Los Angeles Lakers negli ultimi dieci anni. LA ottiene la quarta vittoria consecutiva contro gli Houston Rockets e chiude così la serie playoff di Nba sul 4-1. Tutto molto facile per la formazione allenata da Frank Vogel, che passeggia nell’ultima decisiva sfida contro quella di Mike D’Antoni, sconfitta 119-96. LeBron James si conferma autentico trascinatore dei Lakers con 29 punti e 7 assist.

LOS ANGELES LAKERS-HOUSTON ROCKETS 119-96

I Los Angeles Lakers tornano in una finale di Conference dopo ben dieci anni dall’ultima volta. Era infatti la stagione 2009-2010 quando LA raggiunse questo traguardo grazie al compianto Kobe Bryant, che in quella circostanza vinse il suo quinto e ultimo anello con i gialloviola. 

Diventa davvero tutto troppo facile per LeBron James e compagni, che dominano gara-5 contro gli Houston Rockets e chiudono la serie playoff sul 4-1, grazie al 119-96 conclusivo. Un match senza storia, che si decide sostanzialmente già dopo il primo quarto: i Lakers dominano e si portano avanti di 15 punti alla prima sirena (35-20). I Rockets provano ad accorciare prima dell’intervallo lungo (-11), ma con un parziale di 15-0 nel terzo quarto arriva il nuovo allungo di Los Angeles (33-18), che fa calare il sipario non solo sull’incontro ma anche su tutta la serie, rendendo di fatto gli ultimi 12 minuti un puro pro forma.

Tutto il quintetto dei Lakers finisce in doppia cifra e il migliore è LeBron James, che mette a referto 29 punti, 11 rimbalzi e 7 assist. Per il numero 23 gialloviola, che raggiunge Oscar Robertson e diventa uno dei due giocatori ad aver raccolto almeno 250 punti, 100 rimbalzi e 80 assist nelle prime dieci gare di postseason, sarà l’undicesima finale di Conference della sua carriera. Ottimo impatto dalla panchina per Kyle Kuzma, autore di 17 punti, mentre Anthony Davis chiude “solo” con una doppia doppia da 13 punti e 11 rimbalzi. A Houston non bastano i 30 punti di James Harden, ultimo a mollare in un match da 12/20 al tiro, 6 rimbalzi e 5 assist. Serata decisamente negativa al tiro per Russell Westbrook, con 10 punti e solo 4/13 dal campo (0/3 da tre punti).

Adesso in finale profilarsi il tanto atteso derby di Los Angeles, visto che i gialloviola attendono la vincente dell’altra semifinale tra i Clippers e i Denver Nuggets, con i primi che tra poche ore avranno il loro secondo match point.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments