Nba: Gallinari decisivo, gioia Clippers all'overtime

Sorride anche Belinelli con gli Spurs che stendono i Pacers. Vittorie importanti per Lakers e Warriors

Nba: Gallinari decisivo, gioia Clippers all'overtime

Torna l'Nba dopo la pausa per il Giorno del ringraziamento, l'azzurro Gallinari (20 punti) decisivo nella vittoria all'overtime dei Clippers contro i Grizzlies (112-107). Sorride anche Belinelli che segna 7 punti nel successo degli Spurs con i Pacers (111-100). LeBron James trascina i Lakers contro i Jazz (90-83). Vittorie per Golden State, Minnesota, Detroit, Boston, New York, Cleveland, Toronto, Miami, Oklahoma, Phoenix e Denver.

Memphis Grizzlies-Los Angeles Clippers 107-112 (ot)
Sfida ai vertici della classifica della Western Conference, dove i Clippers hanno saputo battere i Grizzlies detentori del miglior record ad Ovest. Grande protagonista della partita è stato Danilo Gallinari, che praticamente poco prima della sirena ha realizzato tre liberi che hanno portato le squadre all'overtime decisivo per i Clippers. L'azzurro ha chiuso la sua partita realizzando 20 punti, 9 rimbalzi e 2 assist in 39' di partita. Meglio di lui nei suoi soltanto Harrell (22 punti e 11 rimbalzi). A Memphis non sono bastate le doppie doppie di Marc Gasol (27 punti e 13 rimbalzi) e Conley (19 punti e 11 assist).

San Antonio Spurs-Indiana Pacers 111-100
Vittoria importante per gli Spurs che pareggiano il loro score stagionale (9 vittorie con altrettante sconfitte). Risultato importante dopo la disfatta contro i Memphis Grizzlies. Protagonisti della vittoria Aldridge (33 punti e 14 rimbalzi), DeRozan (16 punti) e Mills (15). L'azzurro Marco Belinelli, in 27 minuti di gioco, ha realizzato 7 punti, 2 rimbalzi e 5 assist. Nei Pacers ottima prestazione di Sabonis (19 punti e 16 rimbalzi), Bogdanovic (21) e Joseph (18).

Utah Jazz-Los Angeles Lakers 83-90
Sfida da brividi tra Jazz e Lakers. Partita dal punteggio basso ma che alla fine ha visto alzare le braccia al cielo per la vittoria i Lakers che sul parquet di casa hanno potuto osservare una doppia doppia di LeBron James (22 punti e 10 rimbalzi), anche se il migliore in termini di punti è stato Ingram (24). Bene anche McGee (12). I migliori per i Jazz sono stati Burks (17) e Ingles (16).

Portland Trail Blazers-Golden State Warriors 97-125
Numerose le critiche e le preoccupazioni alla vigilia di questa partita per i giocatori della Baia che hanno saputo rispondere con una bella vittoria ai danni di Portland, staccati di 28 punti. I Warriors ancora privi di Curry, hanno dovuto affidarsi a Durant (32), Thompson (31) e Cook (19). In doppia cifra anche Livingston con 11 punti. Nei Blazers bene solamente Lillard (23), McCollum (19) e Nurkic (22).

Minnesota Timberwolves-Brooklyn Nets 112-102
Vittoria importante di Minnesota e sono 8 i successi stagionali, la squadra di coach Thibodeau sembrerebbe aver beneficiato della partenza di Butler e dell'arrivo di nuovi innesti come Saric e Covington. Towns (21), Rose (25) e Gibson (16 punti e 11 rimbalzi) si sono messi in mostra con splendide prestazioni. Nei Nets bene Harris e Dinwiddie con 18 punti a testa.

Houston Rockets-Detroit Pistons 111-116 (ot)
Altra partita decisa solamente dopo il tempo supplementare e a vincere la sfida è ancora la squadra di casa, in questo caso i Pistons guidati da Drummond (23 punti e 20 rimbalzi), Griffin (28 punti) e Jackson (22) che riescono a battere i texani. Nonostante la sconfitta, i Rockets si consolano con le splendide performance personali di Harden (33 punti), Capela (29 punti e 21 rimbalzi) e Paul (20).

Boston Celtics-Atlanta Hawks 114-96
Record che ritorna in positivo per Boston (10 vittorie e 9 sconfitte) dopo la pesante sconfitta contro i rivali dei New York Knicks, questa volta gli avversari sono stati gli Hawks di Lin (19 punti e 10 assist) e Len (17 punti) che hanno subito però la sconfitta numero sedici. Sei giocatori in doppia cifra per Boston, su tutti Baynes (16 punti), Tatum (14) e Irving (13).

New Orleans Pelicans-New York Knicks 109-114
Vittoria importante dei Knicks al Madison Square Garden, dove i padroni di casa sono riusciti a sconfiggere Davis e compagni. Seconda vittoria importante nel giro di tre giorni per i Knicks, che dopo aver battuto i Celtics riescono a superare anche i Pelicans. Sorpresa Mudiay che si scatena con ben 27 punti, a supporto dell'ex Nuggets si propongono Trier (25) e Kanter (17 punti e 12 rimbalzi). Nei Pelicans buone prestazioni da parte di Davis (33 punti e 12 rimbalzi), Mirotic (19), Holiday (22) e Randle (13 punti e 10 rimbalzi).

Cleveland Cavaliers-Philadelphia 76ers 121-112
Upset che ha quasi dell'incredibile quello avvenuto al Wells Fargo Center di Philadelphia, dove i Cavs portano a casa la loro terza vittoria stagionale (con 14 sconfitte). Cinque i giocatori in doppia cifra per Cleveland: Hood (25), Sexton (23), Thompson (18 con 13 rimbalzi), Osman (20) e Clarkson (19). Importanti numeri per alcuni giocatori dei Sixers nonostante la sconfitta, è il caso di Simmons (22 punti e 10 assist), Embiid (24 punti e 12 rimbalzi), Redick (23) e Butler (22).

Washington Wizards-Toronto Raptors 107-125
Nessun problema per i primi in classifica nella Eastern Conference, che guidati dal solito Leonard (27 punti e 10 rimbalzi) portano a casa la vittoria numero sedici in stagione (con 4 sconfitte). Nei Raptors bene anche Lowry e Anunoby con 15 punti a testa. La situazione nella capitale si và peggiorando di partita in partita ma le prestazioni di Beal (20) e Wall (11 punti e 11 rimbalzi) sono le uniche note positive di questa stagione.

Miami Heat-Chicago Bulls 103-96
I Miami Heat espugnano lo United Center di Chicago grazie a un ottima prestazione di squadra, ma in particolare da parte di Richardson (27 punti), Whiteside (18 punti e 10 rimbalzi) e Adebayo (14 punti e 13 rimbalzi). Risultato che non lascia recriminazioni ai Bulls che però hanno saputo intavolare una bella sfida grazie soprattutto a Parker (23 punti e 10 rimbalzi), Holiday (migliore della gara con 27 punti e 13 rimbalzi) e LaVine (24).

Charlotte Hornets-Oklahoma City Thunder 104-109
Dopo un inizio terribile di stagione i Thunder si stanno confermando come una possibile candidata alla prima posizione in classifica nella Western Conference. Oklahoma è attualmente una squadra da temere soprattutto guardando ai numeri di Westbrook in questa sfida: 30 punti, 12 rimbalzi e 8 assist. Supportato da Schröder (23) e George (19), Oklahoma ha avuto così la meglio di Charlotte in cui spiccano soltanto i 25 punti messi a segno da Kemba Walker.

Phoenix Suns-Milwaukee Bucks 116-114
Ulteriore upset nella notte Nba, questa volta ai danni dei Bucks battuti dai Suns grazie ad uno spettacolare canestro del solito Jamal Crawford (famoso per le sue prestazioni nell'ultimo quarto). Ottima partita per Phoenix, in particolare per Booker (29 punti), Warren (19) e Ayton (17). Milwaukee si rammarica guardando soprattutto alla prestazione di un impressionante Giannis Antetokounmpo che piazza una doppia doppia di 35 punti e 10 rimbalzi.

Orlando Magic-Denver Nuggets 87-112
Nessun problema per Denver che rifila ai Magic ben 25 punti di scarto. I Nuggets piazzano una importante vittoria di squadra, guardando anche i numeri di Nikola Jokic (6 punti, 10 rimbalzi e 11 assist). Bene anche Lyles (22 punti) e Plumlee (15 punti e 11 rimbalzi). Nei Magic scarsa resistenza guidata da Ross (18 punti), Vucevic (16) e Gordon (14).

TAGS:
Basket
Nba

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X