NBA

Nba, esordio vincente per Warriors e Celtics

I campioni in carica stendono i Lakers per 123-109 con 33 punti di Curry. I Celtics superano 126-117 i Sixers grazie ai 35 punti a testa di Tatum e Brown

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

La nuova stagione di regular season Nba si apre con le solite certezze. Nella prima notte, i protagonisti sono Steph Curry e la coppia Tatum-Brown. L’MVP delle finals mette a referto 33 punti nella vittoria 123-109 dei Golden State Warriors contro i Los Angeles Lakers di LeBron James. I gemelli biancoverdi firmano 70 punti nel successo dei Boston Celtics per 126-117 contro i Philadelphia 76ers. Sfiorata la rissa tra Smart e Embiid.

BOSTON CELTICS - PHILADELPHIA 76ers 126-117
I Boston Celtics si lasciano alle spalle i vari problemi estivi e, dopo il tributo a Bill Russell ricominciano il cammino in Nba vincendo. I vice campioni della scorsa stagione hanno battuto i principali rivali nella East Conference, i Philadelphia 76ers per 126-117. I Sixers partono bene a inizio gara e si portano avanti 29-24 alla fine del primo quarto, con un James Harden in grande forma. I Celtics, trascinati dai canestri di Brown, compiono il controsorpasso (43-39). I Sixers rimangono incollati e all’intervallo vanno al riposo sul 63 pari. Il parziale che sembra indirizzare la gara è il terzo: i Celtics aumentano i giri del proprio motore e iniziano a dominare la gara. Tatum firma la tripla che vale il +12 per i biancoverdi e a fine terzo quarto il punteggio dice 98-88 per la squadra di Joe Mazzulla. Nell’ultima frazione i padroni di casa amministrano il margine accumulato, Philadelphia prova a rientrare ma non c’è più tempo. Vincono i Boston Celtics. Strepitosa prestazione di Jayson Tatum e Jaylen Brown che insieme mettono a referto 70 punti: 35 punti, 12 rimbalzi e 4 assist per il primo, mentre 35 punti ottenuti con 3 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi per Brown. A nulla vale la strepitosa gara di James Harden per i Sixers che chiude con 35 punti, 8 rimbalzi e 7 assist. Un match che dimostra la forza della squadra di Joe Mazzulla determinata a riproporsi tra le protagoniste della stagione. Ma non solo numeri incredibili in questa Opening Night che ha visto anche delle “scintille” tra Marcus Smart e Joel Embiid a inizio ripresa dopo uno scontro a rimbalzo. Il braccio della guardia biancoverde è rimasto agganciato a quello dei Sixers, con quest’ultimo che ha sbracciato rischiando di fare male all’avversario.

GOLDEN STATE WARRIORS - LOS ANGELES LAKERS 123-109
Gli occhi erano puntati sui campioni in carica dei Warriors che non hanno deluso le aspettative e si sono portati a casa la partita contro Los Angeles. Dopo la consueta cerimonia della consegna degli anelli, ha preso il via la regular season. Steph Curry e i Warriors mettono subito la freccia nel primo quarto e chiudono sul 25-22 dopo 12’. Lakers che faticano a rimanere al ritmo dei padroni di casa anche a inizio secondo secondo quarto (59-39), ma prima dell’intervallo lungo rientrano in gara e si portano a -10. Al rientro in campo i campioni NBA aumenta il distacco nel corso del terzo: un incredibile tripla dell’MVP delle Finals segna l’84-64. LeBron e compagni provano a rendere meno pesante la sconfitta nell’ultima frazione e il match si chiude con il punteggio finale di 123-109 per i gialloblu che si portano a casa questa prima sfida della stagione. Migliore in campo per i Warriors il solito Steph Curry con 33 punti, 6 rimbalzi, 7 assist e 4 recuperi. Molto bene anche Wiggins con 20 punti. Tra le fila dei Lakers, LeBron James é il migliore della serata con 31 punti, 14 rimbalzi ed 8 assist. Sono 27 i punti, invece, quelli segnati da Anthony Davis.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti