Nba: doppia festa italiana, vittorie per San Antonio e Clippers

Gli Spurs di Belinelli (12 punti) superano Denver. Gallinari (14 punti) protagonista nel derby californiano contro Sacramento

Nba: doppia festa italiana, vittorie per San Antonio e Clippers

Doppia festa italiana nella notte Nba sulla sponda Western Conference: San Antonio supera 111-103 Denver seconda in classifica, con un'ottima prestazione di DeRozan (30 punti) ma in particolare di Marco Belinelli (12 punti). Nel derby californiano contro Sacramento, esultano 127-118 i Clippers di Danilo Gallinari (14 punti). Vittorie anche per Detroit, Phoenix, Indiana, Brooklyn, Toronto, Minnesota, Memphis e Dallas.

Denver Nuggets-San Antonio Spurs 103-111
Successo importantissimo per la squadra di Gregg Popovich, che non solo supera la seconda in classifica ad Ovest ma riesce a collocarsi in ottava posizione, superando così i Kings (sconfitti nella notte dai Clippers). Partita super per il duo formato da Aldridge (27 punti) e DeRozan (30) che grazie al contributo di Forbes (15) riesce a battere Denver. Sugli scudi anche l'azzurro Marco Belinelli che terminerà la sua partita con uno score di 12 punti, 4 rimbalzi e 5 assist in 22' di partita. Ai Nuggets non bastano le buone prestazioni di Hernangomez (27 punti e 13 rimbalzi) e Beasley (22). Pesanti le assenze di Millsap e Harris.

Sacramento Kings-Los Angeles Clippers 118-127
Se Belinelli aiuta gli Spurs, lo stesso si può dire di Danilo Gallinari con i Clippers. L'azzurro e i suoi hanno battuto i ben più giovani Kings autori di un ottima partita grazie ai 19 punti di Fox, i 13 di Bogdanovic e gli 11 di Bjelica e Cauley-Stain. Grande prestazione per i Clippers, in particolare di Lou Williams (24 punti), Harrell (22) e Harris (17). Fari su un ottimo Danilo Gallinari: 14 punti, 5 rimbalzi e 3 assist in 23' di partita. Per la franchigia della California si tratta del successo numero 19, i losangelini sono attualmente fermi al quinto posto con un record di 20-14.

Washington Wizards-Detroit Pistons 95-106

Ennesima sconfitta per i Wizards battuti nella notte dai Pistons. La franchigia della capitale sembrerebbe non aver ancora beneficiato, come sperato, dalla trade con Phoenix che ha portato Ariza alla corte di Scott Brooks. Pistons vittoriosi grazie ad un’ottima prestazione di squadra, con particolare riferimento a Griffin (23 punti), Galloway (22), Jackson (19) e Drummond (16 punti e 11 rimbalzi). Per i Wizards positive le prestazioni di Beal (21), Wall (21) e lo stesso Ariza (16).

Phoenix Suns-Orlando Magic 122-120

Prima piccola sorpresa in questa giornata Nba, i Suns espugnano dopo un overtime l'Amway Center. Protagonista della gara e della vittoria è Devin Booker (ex Kentucky Wildcats) capace di realizzare ben 35 punti. Il nuovo innesto in casa Phoenix, Kelly Oubre realizzerà invece 19 punti dando un ottimo contributo, molto bene anche Warren con 24 punti. Orlando tenta di affidarsi al solito Vucevic (22 punti e 13 rimbalzi) ma il montenegrino non riuscirà a trascinare i compagni alla vittoria. Nei Magic sufficienti anche Ross (18) e Augustin (27).

Indiana Pacers-Atlanta Hawks 129-121
Importante successo per i Pacers che si stanno rivelando sempre di più come una certezza nella Eastern Conference, nella notte superata con qualche piccola fatica la squadra di Atlanta. La franchigia dell'Indiana porterà al termine dell'incontro ben otto giocatori in doppia cifra: Young (21), Oladipo (16), Sabonis (19), Evans (19), Bogdanovic (16), Joseph (14), Collison (11) e Turner (11). Grande prestazione nonostante la sconfitta, di Kent Bazemore protagonista dell'offensiva Hawks con 32 punti, molto bene anche Collins (21 punti e 11 rimbalzi) e Dedmon (18 punti e 15 rimbalzi).

Charlotte Hornets-Brooklyn Nets 132-134
Termina dopo due tempi supplementari e qualche polemica la sfida tra Hornets e Nets. I padroni di casa hanno dovuto contrastare l'offensiva di Charlotte per ben due overtime, riuscendoci con una grande prestazione da parte di Spencer Dinwiddie autore di una bellissima doppia doppia da 37 punti e 11 assist. L'ex Bulls e Pistons è riuscito così nell'impresa di aiutare i compagni in questa combattutissima sfida. Numeri importanti anche per Harris (27 punti) e Hollis-Jefferson (16 punti e 15 rimbalzi). Charlotte subisce così la 17esima sconfitta nonostante una grande performance da parte di Lamb (31 punti) e soprattutto Walker (35).

Toronto Raptors-Miami Heat 106-104
Privi di Lowry e Valanciunas, i Raptors hanno saputo lo stesso superare i Miami Heat grazie ad un vero e proprio trascinatore che indossa la maglia numero 2: Kawhi Leonard. L'ex Spurs terminerà la partita con una grande prestazione da 30 punti in 35’ di gioco. In doppia cifra per i canadesi anche, Van Vleet (16 punti), Siakam (10) e Green (18). Tutto inutile per gli Heat che sprecano le buone performances di Whiteside (16 punti e 12 rimbalzi), Winslow (21) e Richardson (17).

Minnesota Timberwolves-Chicago Bulls 119-94
Prima partita da avversario in questa stagione nella “Windy City" per Derrick Rose, l'ex Bulls è stato accolto molto bene dai sui ex tifosi che lo hanno sempre sostenuto nei momenti più difficili, ma non è stato altrettanto gentile con la sua ex-squadra: ben 24 punti punti all'attivo nel successo dei Timberwolves su Chicago. Altro ex della gara sarà Gibson autore di 16 punti. Molto bene per Minnesota anche Towns con 20 punti e 20 rimbalzi. Nelle fila di Chicago positivi solo LaVine (28 punti) e Markanenn (16).

Cleveland Cavaliers-Memphis Grizzlies 87-95
Nessun passo falso per Memphis che conquista la 18esima vittoria stagionale. Importante successo, tralasciando il valore tecnico degli avversari, per rimanere in zona playoff nella Western Conference. Grizzlies che hanno dovuto fare affidamento ai soliti Gasol (20 punti) e Conley (15), passando anche per Kyle Anderson autore anch’esso di 15 punti. Cavs che fanno davvero fatica con soli due giocatori da salvare, Clarkson (24 punti) e Sexton (16).

New Orleans Pelicans-Dallas Mavericks 119-122
Partita molto interessante ad Ovest, dove i Mavs hanno superato i Pelicans dopo una suon di canestri. Prestazione super di Doncic, autore di una doppia doppia da 21 punti e 10 assist, sfiorando la più lussuosa tripla doppia per un solo rimbalzo (9 al termine). Ottima partita per Dallas che farà affidamento anche su Jordan (20 punti e 12 rimbalzi), Barnes (16) e Barea (18). Solo tre i giocatori in doppia cifra per i Pelicans che oltre ai soliti Holiday (25 punti), Randle (23) e un super Davis (32 punti e 18 rimbalzi) ricevono sempre ben poco dal resto della squadra, causando un importante deficit nella franchigia della Louisiana.

TAGS:
Gallinari
Belinelli
Nba

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X