FINALS NBA

Nba: a Phoenix non basta Booker, Milwaukee pareggia la serie

Gara-4 delle Finals vede i 40 punti di Middleton che consentono ai Bucks di agguantare il 2-2: i Suns sono piegati 109-103

  • A
  • A
  • A

Tutto da rifare per Phoenix, agguantata sul 2-2 da Milwaukee nelle Nba Finals 2021. I Bucks hanno la meglio in gara-4, vincendo nuovamente in casa. Nel 109-103 conclusivo del match del Fiserv Forum, Khris Middleton è autore di una super prestazione con i suoi 40 punti, ai quali si aggiungono i 26, 14 rimbalzi e 8 assist di Giannis Antetokounmpo. Inutili gli ottimi 42 punti di Devin Booker. Nella notte tra sabato e domenica, ci sarà gara-5.

Getty Images

L’unica certezza di queste Nba Finals è che sicuramente si andrà (perlomeno) fino a gara-6. Milwaukee completa la rimonta nella serie (2-2) grazie al 109-103 casalingo contro Phoenix, che nella prossima sfida tornerà a giocare tra le proprie mura amiche. Non basta la grande notte di Devin Booker, che con i suoi 42 punti avrebbe avuto pieno diritto di portare i suoi Suns sul 3-1, con la chance di chiudere tutto e far dimenticare alla città, finalmente, il 1976. Perché, in tutto questo, arriva invece Khris Middleton a “rovinare” la festa sognata fra tre giorni, infilando 40 punti che azzerano il vantaggio accumulato dagli ospiti nelle prime due sfide. E proprio negli ultimissimi minuti.

È Phoenix a partire meglio, in un momento durante il quale Chris Paul e Antetokounmpo non mordono ancora. Così i protagonisti sono altri: Booker da una parte (con l’aiuto di Bridges) e Middleton dall’altra. C’è comunque del buon equilibrio nel primo quarto, nonostante il +7 di Phoenix; vantaggio che poi si stabilizza intorno alle 4 lunghezze e la prima sirena parla 20-23. Dal 29-33 arriva uno scossone d’orgoglio dei Bucks, che li porta a un parziale di 8-0 a metà del secondo periodo, trovando qualcosa dal loro numero 34. Torna avanti Phoenix, ma la lotta si è appena scatenata: 52-52 all’intervallo.

Si ritorna in campo e, pronti via, ecco la tripla di Crowder e il fadeaway di Booker per il +5 ospite. Proprio quest’ultimo diventa il padrone assoluto della situazione (18 punti nei terzi 12 minuti). O almeno è quello che pensa fino all’inizio dell’ultimo quarto, quando i Suns, nonostante la sua prestazione, sono avanti “solo” di 6 punti (81-87). Arriva però il suo quinto fallo e, con questo, gli enormi problemi offensivi in casa Phoenix. Milwaukee ringrazia, accelera e, negli ultimi 90 secondi, si costruisce il successo. Ci pensa un grande Middleton salvare i Bucks, mentre dall’altra parte la magia è la stoppata di Antetokounmpo su un Ayton che fino a quell’istante si era ben comportato (ottimo a rimbalzo, meno in fase realizzativa). Finisce così 109-103, anche grazie ai 26 e 14 di Giannis. Per gli ospiti, Paul “buca” completamente la quarta sfida (10 punti e 5 palloni persi).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments