LBA AWARDS

Belinelli, Shengelia e Tucker: si restringe la corsa per l'MVP

Pubblicata la classifica dal decimo al quarto posto: a contendersi il premio di MVP i due fuoriclasse di Bologna e l'americano di Venezia. Moore di Pistoia vince l'Antonello Riva Trophy dedicato al miglior realizzatore

  • A
  • A
  • A
Belinelli, Shengelia e Tucker: si restringe la corsa per l'MVP - foto 1
© Ufficio Stampa

Belinelli, Shengelia e Tucker: uno di questi tre sarà l'MVP della regular season di LBA, aggiudicandosi il prestigioso Dino Meneghin Trophy - UnipolSai.  Assegnato invece l'Antonello Riva Trophy, il premio dedicato al miglior realizzatore: lo vince Charlie Edward Moore di Pistoia

Al termine delle votazioni degli LBA Awards 2024, sono ufficiali le posizioni dalla 10ª alla 4ª posizione per il premio più atteso: il vincitore, il secondo e il terzo classificato verranno invece ufficializzati domani, mercoledì 15 maggio.

Il premio di MVP della regular season 2023/24 è stato votato in due fasi: nella prima hanno partecipato al voto un panel specializzato composto da media e community e, per la prima volta, da tutti i giocatori dei 16 club della Serie A insieme ai capo allenatori e a un dirigente di ogni squadra. Nella seconda fase hanno espresso la loro preferenza tifosi ed appassionati.

Ecco i nominativi dalla 10 ª alla 4 ª posizione per il premio di MVP:

4. Payton Terrell Willis (Estra Pistoia)

5. Miro Bilan (Germani Brescia)

6. Langston Galloway (UNAHOTELS Reggio Emilia)

7. Niccolò Mannion (Openjobmetis Varese)

8. Charlie Edward Moore (Estra Pistoia)

9. Shavon Shields (EA7 Emporio Armani Milano)

10. Nicolò Melli (EA7 Emporio Armani Milano)

Belinelli, Shengelia e Tucker: si restringe la corsa per l'MVP - foto 2
© Ufficio Stampa

A conquistare il trofeo destinato al miglior realizzatore è Charlie Edward Moore (Estra Pistoia) con 523 punti totali, seguito da Langston Galloway (UNAHOTELS Reggio Emilia) con 506 punti e dal compagno di squadra Payton Terrell Wilis (Estra Pistoia) con 481 punti.

Il successo di Moore certifica il grande percorso dei toscani, alla prima stagione nel massimo campionato dopo sei anni trascorsi nel campionato di Serie A2. 
Alla prima stagione nella Serie A UnipolSai, Charlie Moore ha registrato 27 partite in doppia cifra per punti segnati, di cui 11 chiuse a oltre quota venti e un massimo in carriera di 30 punti realizzati contro la Happy Casa Brindisi. La sua striscia più lunga di partite con almeno dieci punti a referto è stata di tredici consecutive, a cavallo tra la diciottesima e la trentesima giornata. Sono stati 523 i punti totali con cui ha terminato la regular season, con 17.4 di media a partita (24.7 per 40 minuti) e percentuali del 44.4% da due (3.7/8.3), del 41.7% da tre (2.1/5.0) e dell'81.8% dalla lunetta (3.7/4.6). In 28.2 minuti sul parquet, il numero 8 della Estra Pistoia ha aggiunto al tabellino 5.3 assist, 5.1 falli subiti, 2.5 rimbalzi, 1.1 recuperi e 16.5 di valutazione.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti